La parata miracolosa di Donnarumma che vale un campionato, per la Juve

Gruppi e Tags: Sport

 Ricerca in tutti gli Articoli
   TOP 5 - Più letti della categoria Curiose
La parata miracolosa di Donnarumma che vale un campionato, per la JuveLa parata di Donnarumma in Milan-Napoli (finale 0-0), effettuata oltre il 90 minuto, ha davvero del miracoloso per una serie di motivi.

Innanzitutto la distanza dell’attaccante Milik dalla porta è davvero minima (al massimo 4-5 metri), poi la palla viene calciata in modo efficace ed angolato, tuttavia il portiere del Milan riesce comunque ad allungarsi e toccare la sfera, deviandola in angolo.

Riguardando le immagini al rallenty si capisce che Donnarumma riesce ad effettuare la parata perché si tuffa nella direzione giusta, ben prima che la palla venga calciata, mostrando intuito come avviene in occasione dei calci di rigore che vengono parati.

Insomma il giovane e chiacchierato portiere rossonero, ha compiuto un intervento tanto incredibile quanto decisivo per il campionato, alla luce della successiva vittoria della Juve per 3-0 sulla Sampdoria, che può così portarsi a +6 sul Napoli.

Ovviamente, dopo questo intervento, sono ulteriormente salite le sue quotazioni in vista di una possibile e milionaria cessione estiva, gestita dal noto procuratore Raiola.

   Collegamenti sponsorizzati

   Potrebbe interessarti anche..
Sport
Le accuse irripetibili dei giocatori della Juve all'arbitro, una furia mai vista
Sport
La pazza esultanza di Carlo Verdone dopo l'impresa della Roma
Televisione
Gaffe assurda di Ilaria D'Amico che scambia un tifoso scomparso per l'allenatore Sarri
Mondo
Il fighter irlandese McGregor impazzisce ed aggredisce un pulman, arrestato
   Condividi e commenta - Link articolo (Clicca il link e seleziona Copia)
Data articolo: 16/04/2018
 Commenta o integra questo Articolo tramite Facebook 
© Adv Solutions Srl - Vietata la riproduzione

Caffè news PaginaInizio
© Caffè Paginainizio - All rights reserved
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Caffè | Video | Cont@tti
PaginaInizio su Facebook