Poesia Poesia di Ugo Foscolo
L'ultimo addio
T'amai, dunque, t'amai, e t'amo ancor
di un amore che non si può concepire
che da me solo. E' poco prezzo,
o mio angelo, la morte per chi
ha potuto udir che tu l'ami,
e sentirsi scorrere in tutta
l'anima la voluttà del tuo bacio,
e pianger teco - io sto col piè
nella fossa; eppure tu anche
in questo frangente ritorni,
come solevi, davanti a questi occhi
che morendo si fissano in te,
in te che sacra risplendi
di tutta la tua bellezza...
Io muoio... pieno di te,
e certo del tuo pianto...
 Ugo Foscolo  

VOTA questa poesia
0
50%
0
50%
Condividi su Facebook
Informazioni sullla poesia
Questa poesia è stata visualizzata 4549 volte.
E' stata pubblicata in data 06/09/13.
E' lunga 584 caratteri.

La scheda dell'autore: Ugo Foscolo
Ugo Foscolo, Poeta e scrittore
Nascita: Zante (Grecia) il 6/2/1778data morte il 10/9/1827

Niccolò Ugo Foscolo, che sin da ragazzo sceglie di farsi chiamare semplicemente Ugo, discende da una modesta famiglia di medici e compie i primi studi nel seminario arcivescovile della cittadina croata di Spalato. Alla morte del padre, nel 1788, torna a Zante dove prosegue gli studi classici, si interessa agli autori del '600 e accresce la passione .. Continua »

Altre frasi di Ugo Foscolo     Altre frasi Poesie (Licenza foto: Pubblico dominio)

Commenta questa poesia con Facebook
Ricerca
Parola, Autore, Film..

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio - All rights reserved
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster | Cont@tti
Frasi su Facebook

-->