Foto di Ugo Foscolo
Frasi di Ugo Foscolo
La scheda di Ugo Foscolo
Poeta e scrittore
Nascita: Zante (Grecia) il 6/2/1778data morte il 10/9/1827
Niccolò Ugo Foscolo, che sin da ragazzo sceglie di farsi chiamare semplicemente Ugo, discende da una modesta famiglia di medici e compie i primi studi nel seminario arcivescovile della cittadina croata di Spalato. Alla morte del padre, nel 1788, torna a Zante dove prosegue gli studi classici, si interessa agli autori del '600 e accresce la passione per la letteratura che più tardi lo avvicina ai circoli intellettuali veneziani. Nel 1795 vede la luce la tragedia alfieriana “Tieste” e poi l'anno seguente, dopo l'esilio sulle colline padovane e il servizio volontario presso le forze della Repubblica Cisalpina, sdegnato per la cessione di Venezia all'Austria, si sposta a Milano dove scrive sulla rivista “Monitore Italiano”, di cui è anche direttore. In questo periodo compone i primi sonetti, collabora con il giornale bolognese “Il Genio Democratico” e dà alle stampe il celebre romanzo “Ultime lettere di Jacopo Ortis”. Sopravvissuto a un tentativo di suicidio, ottiene vari incarichi militari nell'esercito del Regno d'Italia mentre pubblica alcune liriche di stampo neoclassico, l'ode “All'amica risanata” e assume la cattedra di eloquenza all'università di Pavia. Compie vari viaggi in giro per l'Italia e poi nel 1814, rifiutata la fedeltà al regime austriaco, scappa prima in Svizzera poi a Londra dove, oberato dai debiti, lavora come giornalista e scrittore fino alla morte, avvenuta per le enfisema polmonare all'età di quarantanove anni.
Condividi su Facebook
Condividi su Google+
La più letta di “Ugo Foscolo”
L'ultimo addio
T'amai, dunque, t'amai, e t'amo ancor
di un amore che non si può concepire
che da me solo. E' poco prezzo,
o mio angelo, la morte per chi
ha potuto udir che tu l'ami,
e sentirsi scorrere in tutta
l'anima la voluttà del tuo bacio,
e pianger teco - io sto col piè
nella fossa; eppure tu anche
in questo frangente ritorni,
come solevi, davanti a questi occhi
che morendo si fissano in te,
in te che sacra risplendi
di tutta la tua bellezza...
Io muoio... pieno di te,
e certo del tuo pianto...
Ugo Foscolo  

La fama degli eroi spetta un quarto alla loro audacia; due quarti alla sorte e l'altro quarto a loro delitti.
Ugo Foscolo  Novità: Inserita: 20/11/2017

Le donne sono come la natura, che annega in pochi minuti gli uomini che ha preteso di beneficare per per tanti anni.
Ugo Foscolo  Novità: Inserita: 18/11/2017 Tratta da: Epistolario

Sarei perduto s'io vivessi un solo momento senza di te.
Ugo Foscolo   Inserita: 07/06/2017

L'eccesso dei guai rende muti.
Ugo Foscolo   Inserita: 13/11/2014

Non ci sono errori, ma opportunità per conoscere le cose.
Ugo Foscolo   Inserita: 11/09/2013

In tutti i paesi ho veduto gli uomini sempre di tre sorta: i pochi che comandano; l'universalità che serve; e i molti che brigano.
Ugo Foscolo   Tratta da: Ultime lettere di Jacopo Ortis 

Amor fra l'ombre inferne seguirammi immortale, onnipotente
Ugo Foscolo   Tratta da: Meritamente, però ch'io potei 

Quell'istinto ispirato dall'alto che costituisce il genio non vive che nella indipendenza e nella solitudine.
Ugo Foscolo   

Sente assai poco la propria passione, o lieta o trista che sia, chi sa troppo minutamente descriverla.
Ugo Foscolo   

Il Padre Eterno non paga tutti i giorni, ma a fine settimana ha pagato tutti quanti.
Ugo Foscolo   

Noi chiamiamo pomposamente virtù tutte quelle azioni che giovano alla sicurezza di chi comanda e alla paura di chi serve.
Ugo Foscolo   Tratta da: Ultime lettere di Jacopo Ortis - Einaudi 

Io non odio persona alcuna, ma vi son uomini ch'io ho bisogno di vedere soltanto da lontano.
Ugo Foscolo   Tratta da: Ultime lettere di Jacopo Ortis - Einaudi 

Il coraggio non deve dare diritto per opprimere il debole.
Ugo Foscolo   

Le sciocche e laide abitudini sono le corruzioni della nostra natura.
Ugo Foscolo   

L'arte non consiste nel rappresentare cose nuove, bensì nel rappresentare con novità.
Ugo Foscolo   

L'odio è la catena più grave insieme e più abietta, con la quale l'uomo possa legarsi all'uomo.
Ugo Foscolo   

A chi non ha patria non istà bene l'essere sacerdote, né padre.
Ugo Foscolo   

Breve è la vita, e lunga è l'arte.
Ugo Foscolo   

La noia proviene o da debolissima coscienza dell'esistenza nostra, per cui non ci sentiamo capaci di agire, o da coscienza eccessiva, per cui vediamo di non poter agire quanto vorremmo.
Ugo Foscolo   

Armoniosi accenti - dal tuo labbro volavano, e dagli occhi ridenti — traluceano di Venere i disdegni e le paci - la speme, il pianto e i baci.
Ugo Foscolo   

 21 frasi di 'Ugo Foscolo' su 21 in archivio  (Licenza foto: Pubblico dominio)


Umberto
Eco
Tiziano
Terzani


Ricerca
Parola, Autore, Film..

AUTORI per Tipo

Cinema (244)
Letteratura (152)
Musica (86)
Spettacolo (84)
Politica (76)
Sport (73)
Filosofia (60)
Religione (52)
Scienze (48)
Giornalismo (45)
Economia (45)
Arte (44)
Storia (40)
Varie (12)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio - All rights reserved
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster | Cont@tti
Frasi su Facebook