Come realizzare capelli mossi o ricci?
Ti trovi in » Look » Capelli

Qual è il metodo migliore per asciugare i capelli e realizzare un effetto mosso? Abbiamo già visto come ottenere una piega liscia usando in modo strategico phon, spazzola e piastra, ma anche per realizzare onde morbide e naturali servono le giuste accortezze, altrimenti si rischia di ottenere un brutto effetto crespo. Di seguito alcune strategie per ottenere capelli ondulati o ricci.

Come fare i capelli mossi senza piastra
Se non si vogliono utilizzare le classiche piastre per capelli o un prolungato uso del phon ci sono vari metodi per ottenere un bell'effetto ondulato e naturale, vediamone alcuni.

1) La treccia: il metodo della treccia funziona bene se messo in pratica il giorno precedente, dunque prima di andare a letto è necessario lavare i capelli e applicare un prodotto per lo styling, quindi asciugare le radici e realizzare una treccia su tutta la lunghezza, dopodiché indossare una cuffia traforata. Al mattino seguente rimuovere la cuffia e sciogliere la treccia, dando un po' di volume con il phon a freddo e il diffusore.
2) I bigodini: un classico metodo per ottenere dei bei ricci è l'uso dei bigodini, più o meno grandi a seconda dell'effetto che si vuole realizzare. Anche in questo caso meglio lavare i capelli con uno shampoo volumizzante, quindi dividerli in ciocche e posizionare i bigodini fissandoli con forcine o becchi. Tenere in posa e asciugare con il phon, quindi rimuovere i bigodini e dare volume alle onde utilizzando il diffusore.

3)
Capelli mossi col calzino
Il calzino: un po' insolito, ma efficace, è l'utilizzo del calzino per ottenere un effetto ondulato e naturale. Per applicarlo sui capelli occorre tagliare la punta in modo che diventi un tubo, quindi realizzare una coda alta sui capelli leggermente inumiditi, inserirvi il calzino e arrotolarlo dalla punta dei capelli fino a formare uno chignon sulla testa. Lasciare in posa almeno 7 ore, o per tutta la notte, quindi rimuoverlo.

Come fare i capelli mossi con la piastra
Usando abilmente phon e piastra è possibile modellare al meglio le onde che si vogliono ottenere, oltre che prolungarne la durata. Vediamo come utilizzare questi strumenti per ottenere l'effetto desiderato.

1) Spazzola e phon: questo metodo richiede una buona manualità ed un utilizzo prolungato del phon in combinazione con una spazzola tonda. Dopo aver lavato i capelli occorre applicare un prodotto per lo styling, quindi dividere la chioma in ciocche e arrotolare ciascuna ciocca sulla spazzola passando ripetutamente il phon con il beccuccio. Mettersi a testa in giù per dare volume ai capelli con le dita.

2)
Capelli mossi con la piastra
La piastra: la piastra che normalmente si utilizza per realizzare i capelli lisci può essere utilizzata anche per ottenere l'effetto mosso. Dopo il lavaggio occorre asciugare completamente i capelli e suddividerli in ciocche non troppo spesse; quindi chiudere la chiocca all'interno della piastra, posizionata in diagonale, e arrotolarla su se stessa. Tenere in posa e rimuovere la piastra dopodiché, una volta ripetuta l'operazione su tutte le ciocche, fissare con il phon freddo.

3) Il ferro: il ferro apposito per ottenere i capelli ondulati è senza dubbio il metodo più semplice e professionale, oltre che di lunga durata. Occorre lavare i capelli il giorno precedente e asciugarli perfettamente dopo aver applicato una schiuma o un prodotto per capelli mossi. Dividere i capelli in ciocche e avvolgerle una ad una a spirale sulla barra del ferro (oppure seguire il metodo indicato in ciascun ferro, a seconda della tipologia), quindi rimuoverlo.

1
100%
0
0%
Condividi su Google+
Tag e gruppi: Capelli  

Commenta o integra questa risposta tramite Facebook

Licenza foto #1 : pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio - All rights reserved
Adv Solutions SRL  (Online dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Domande nuove | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook