Ora Esatta (GMT +1h) con orologio atomico
Nel Mondo
Norimberga

Orario nel Mondo e differenze di Fuso - Clicca sulla mappa per visualizzare l'ora locale di un paese

La storia dei fusi orari ed il loro funzionamento
Premessa e cenni storici
Come noto, mentre in alcune località del nostro pianeta è mezzogiorno ed il sole è visibile nel punto più alto dall'orizzonte, in un altro paesi è notte fonda, questo avviene a causa del moto di rotazione terrestre rispetto al sole. Infatti nel medesimo istante di tempo, nei paesi che si trovano su meridiani diversi si assiste ad una differente fase della giornata.
Nei secoli scorsi, a seguito dell'espansione dei traffici internazionali e del concomitante arrivo di nuovi strumenti di comunicazione globale, si presentò l'esigenza di un sistema internazionale per la definizione delle ore del giorno, che fosse valido in tutto il mondo, un sistema detto dei fusi orari. Questo sistema fu introdotto nel 1884, da allora non è stato modificato ed è tuttora in vigore in tutto il pianeta, salvo piccole variazioni dovute all'introduzione dell'ora legale in alcuni paesi, al fine di ridurre i consumi energetici.
Il funzionamento
Con i fusi orari la Terra viene virtualmente divisa in 24 spicchi, chiamati appunto fusi orari, di un'ampiezza di 15 gradi ciascuno (infatti 360 : 24 = 15). Tutti i paesi che si trovano dentro lo stesso fuso hanno l'ora media del meridiano che divide esattamente a metà il fuso stesso. In molti casi, le linee di confine tra un fuso e l'altro sono irregolari, per farle coincidere con il confine degli stati situato in prossimità della linea di divisione tra un fuso e l'altro.
Viene chiamato primo fuso quello che ha l'ora media del meridiano di Greenwich, località inglese nelle vicinanze di Londra, che viene detto meridiano fondamentale. L'ora di Greenwich è nota come GMT, o Greenwich mean time.
Muovendoci da Greenwich verso Est, incontreremo il secondo fuso, la cui ora sarà maggiore di una unità rispetto a quella di Greenwich, poi il terzo fuso, la cui ora sarà maggiore di due unità rispetto a quella di Greenwich, e così via.
La linea del cambiamento di data
Sempre nell'anno 1884 venne istituita la linea del cambiamento di data, ovvero una linea immaginaria che segue in gran parte il 180º meridiano. Ogni nuova data comincia a essere contata a partire dal versante occidentale di essa, attraversando poi i diversi fusi orari in direzione da est verso ovest. Per esempio, se nel fuso orario centrato sulla linea di cambio scatta la mezzanotte, a ovest della linea sarà il 1º agosto mentre a est di essa il 31 luglio. Chi viaggia quindi dal continente Asiatico verso l'America deve contare la stessa data 2 volte, mentre in direzione opposta bisogna saltare 1 giorno.

Portale PaginaInizio.com

Home page | Mappa del Sito | Cont@tti
© PaginaInizio è online dal 2005
PaginaInizio su Facebook
Visita le altre sezioni di PaginaInizio