Elaborazione rate per Mutui e Prestiti - Strumento per calcolare e pianificare mutui e prestiti

In questa sezione potete calcolare in modo semplice e diretto il vostro mutuo e l'ammontare delle rate necessarie ad ottenerlo oppure, per il procedimento inverso, il capitale ottenibile sulla base di una rata mensile e del tasso di interesse applicato. Il calcolo è interattivo ed una volta digitati i valori è possibile variarli ottenendo i totali aggiornati.

Che cosa è un prestito personale? Un prestito personale è un finanziamento a breve termine di durata massima 72 mesi (6 anni), che può essere richiesto per finanziare un acquisto o una spesa per importi modesti (in genere non oltre 30.000,00 €).

Che cosa è un mutuo ? Il mutuo e' il contratto disciplinato dal codice civile, col quale una parte (mutuante) consegna all'altra (mutuatario) una determinata quantità di danaro e l'altra si obbliga a restituire nella medesima quantità. Salvo diversa volontà delle parti, il mutuatario deve corrispondere e quindi pagare gli interessi al mutuante.

 Calcolo della rata mensile per Mutui o Prestiti
 Totale Mutuo/prestito in Euro
 (Esempio: 25000 Euro senza il '.')
 Tasso di interesse netto in %
 (Es. Usa il punto '.' e scrivi 3.5)
Durata in anni  

 Calcolo del capitale ottenibile con un prestito
Ammontare rata mensile Euro
 (Esempio: 500 Euro senza il '.')
 Tasso di interesse netto in %
 (Es. Usa il punto '.' e scrivi 2.5%)
Durata in anni  



Consigli e suggerimenti utili prima della sottoscrizione di un mutuo
1) Confrontare le varie offerte: Dopo aver valutato bene le proprie esigenze bisogna cercare un istituto che offra un finanziamento conveniente e fatto su misura per voi, per questo è importante confrontare più offerte, anche online per avere una prima valutazione di massima delle offerte disponibili.

2) Il tasso d'interesse: Il tasso variabile è formato da Euribor + Spread (guadagno della banca), mentre l'Euribor è determinato dal mercato e non si può modificare, lo spread è variabile a seconda dell'istituto e su questo è possibile trattare con i vari istituti.

3) Tasso d'ingresso: Informatevi sempre se è il tasso proposto è un tasso d'ingresso oppure un tasso a regime, questo perché alcuni istituti propongono un tasso d'ingresso per "attirare" clienti ma dopo un breve periodo di tempo lo aumentano di qualche decimale.

4) Tempi di erogazione: Spesso per ottenere il denaro dalla banca, dopo aver ottenuto il mutuo, passano anche 40-50 giorni dalla richiesta, quindi è consigliabile stabilire la data del rogito (contratto effettivo) abbastanza lontana.

5) Penale di anticipata estinzione: Un buon contratto di mutuo deve sempre offrire la possibilità di rimborsare il capitale residuo prima della scadenza naturale del mutuo, questo perché potreste ricevere una vincita oppure un'eredità etc.. Le banche non apprezzano questo tipo di soluzione perché perdono gli interessi residui. Verificate quindi che nel contratto non siano inerite penali per l'estinzione anticipata o che queste siano molto ridotte in percentuale.

6) Copia del contratto: È consigliabile richiedere una copia del contratto e delle "Condizioni generali" in anticipo rispetto alla stipula del mutuo, avrete maggior tempo per leggerlo con attenzione e/o farlo visionare da qualche professionista o esperto del settore.
AVVERTENZE e NOTE
Il calcolo presente in quetsa pagina si basa su un' elaborazione con tasso di interesse "Fisso". I dati contenuti in quest' area hanno carattere puramente informativo e non possono essere utilizzati come confronto o valutazione delle condizioni offerte dalle società che erogano mutui o prestiti, perché non considerano eventuali costi ed altri fattori complementari. Rivolgetevi alle società eroganti per ottenere i valori esatti e lo sviluppo rateale.

Portale PaginaInizio.com

Home page | Mappa del Sito | Cont@tti
© PaginaInizio è online dal 2005
PaginaInizio su Facebook
Visita le altre sezioni di PaginaInizio