Poesia di Virgilio
E' dolce primavera
Alla selve,alle foglie dei boschi dolce primavera;
a primavera gonfia la terra avida di semi.
Allora il Cielo, padre onnipotente, scende
Con piogge fertili
E accende ogni suo germe. Gli arbusti risuonano
Del canto degli uccelli, i prati rinverdiscono.
E i campi si aprono: si sparge la tenera acqua;
ora al nuovo sole si affidano i nuovi germogli.
 Virgilio  
VOTA questa poesia
2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla poesia
Questa poesia stata visualizzata 3019 volte.
E' stata votata 2 volte.
E' stata pubblicata in data 29/03/15.
E' lunga 407 caratteri.

La scheda dell'autore: Virgilio
Virgilio, Poeta romano
Nascita: Andes (Mantova)

Vissuto tra il 70 e il 19 a.C., Publio Virgilio Marone uno scrittore e filosofo latino. Frequenta la scuola di Epidio a Roma, e successivamente quella epicurea a Napoli, facendo conoscenza con numerosi intellettuali tra cui Orazio. Entra in seguito a far parte del circolo di Mecenate, divenendo celebre nell'epoca imperiale. La sua prima opera 'Le .. Continua

Altre frasi di Virgilio     Altre frasi Poesie (Licenza foto: Pubblico dominio)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster | Privacy | Cont@tti
Trovaci su Facebook