Se si vuole valutare la situazione dell'uomo per quanto riguarda la felicità, non si dovrà cercare ciò che gli dà piacere, ma ciò che lo conturba: quanto più irrilevante è infatti quest'ultimo elemento, preso in sé stesso, tanto più felice è l'uomo. Uno stato di benessere è ciò che rende sensibili alle piccolezze, che per contro non sono affatto da noi sentite nell'infelicità.
 Arthur Schopenhauer  
VOTA questa frase
3
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 2928 volte.
E' stata votata 3 volte.
E' stata pubblicata in data 15/05/13.
E' lunga 379 caratteri.

La scheda dell'autore: Arthur Schopenhauer
Arthur Schopenhauer, Filosofo e aforista
Nascita: Danzica (Polonia) il 22/2/1788data morte il 21/9/1860

Dopo i primi studi a indirizzo commerciale e il presunto suicidio di suo padre, intorno al 1807 si trasferisce a Weimar dove ha modo di apprendere il greco e il latino. Appassionatosi alla metafisica durante l'università, decide di abbandonare il percorso di studi in medicina e dedicarsi completamente alla filosofia, studiando con personalità del .. Continua »

Altre frasi di Arthur Schopenhauer     Altre frasi Emozioni (Licenza foto: Pubblico dominio)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster