Poesia di Federico Garcia Lorca
In silenzio
Vorrei sedermi vicino a te in silenzio,
ma non ne ho il coraggio: temo che
il mio cuore mi salga alle labbra.
Ecco perche' parlo stupidamente e nascondo
il mio cuore dietro le parole.
Tratto crudelmente il mio dolore per paura
che tu faccia lo stesso.
Il mio cuscino mi guarda di notte
con durezza come una pietra tombale;
non avevo mai immaginato che tanto amaro fosse
essere solo
e non essere adagiato nei tuoi capelli.
 Federico Garcia Lorca  
VOTA questa poesia
3
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla poesia
Questa poesia è stata visualizzata 2596 volte.
E' stata votata 3 volte.
E' stata pubblicata in data 05/06/12.
E' lunga 488 caratteri.

La scheda dell'autore: Federico Garcia Lorca
Federico Garcia Lorca, Poeta e drammaturgo
Nascita: Fuente Vaqueros (Spagna) il 5/6/1898data morte il 19/8/1936

Federico del Sagrado Corazón de Jesús García Lorca è stato un poeta e drammaturgo spagnolo appartenente alla cosiddetta "Generazione del '27", un gruppo di scrittori che affrontò le Avanguardie europee con risultati eccellenti, tanto che la prima metà del Novecento viene definita la Edad de Plata della letteratura spagnola. Nato in una famiglia di piccoli .. Continua »

Altre frasi di Federico Garcia Lorca     Altre frasi Poesie

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook