Poesia di Edgar Allan Poe
A Elena
La tua bellezza Elena per me
Come quei legni di Nicea d'un tempo
Che adagio per un odoroso mare
Portavano lo stanco e tediato viaggiatore
Alla riva natia.
Per mari disperati abituato a errare,
i tuoi capelli di giacinto, il puro viso,
le grazie tue di Naiade mi hanno riportato
alla gloria che fu la Grecia
alla grandezza di Roma.
Ed ecco! Nella nicchia splendere
Simile ad una statua tu m'appari
Con la lampada d'agata in mano!
Ah Psiche, venuta da quelle regioni
Che sono Terra-Santa.
 Edgar Allan Poe  
VOTA questa poesia
2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla poesia
Questa poesia stata visualizzata 2535 volte.
E' stata votata 2 volte.
E' stata pubblicata in data 05/07/12.
E' lunga 563 caratteri.

La scheda dell'autore: Edgar Allan Poe
Edgar Allan Poe, Scrittore statunitense
Nascita: Boston (USA) il 19/1/1809data morte il 7/10/1849

Edgar Allan Poe nato Edgar Poe stato uno scrittore, poeta, critico letterario, giornalista, editore e saggista statunitense. Considerato uno dei pi grandi e influenti scrittori statunitensi della storia, Poe .. Continua

Altre frasi di Edgar Allan Poe     Altre frasi Poesie (Licenza foto: Pubblico dominio)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster | Privacy | Cont@tti
Trovaci su Facebook