Foto di aldo baglio
Frasi di Aldo Baglio
Pagina 1/2
La scheda di Aldo Baglio
Comico, attore, sceneggiatore e regista
Nascita: Palermo il 28/9/1958+ Età e Segno
Nasce Cataldo Baglio e all'età di tre anni si trasferisce con la famiglia a Milano, dove già nel 1977, diciannovenne, ottiene una comparsa nel film “Il Belpaese” al fianco del comico Paolo Villaggio. Dopo il diploma di mimodramma, a partire dagli anni '80 si dedica al cabaret in coppia con l'amico Giovanni Storti con cui fonda il duo “La Carovana”. Con l'aggiunta di Giacomo Poretti, dal 1991 la compagnia si trasforma nel celebre trio comico “Aldo, Giovanni e Giacomo” che conquista il proprio spazio televisivo in programmi come “Su la testa!” “Zelig” e “Mai dire Gol”, mentre si esibisce a teatro negli spettacoli “I corti”, “Anplagghed” e “Ammutta muddica”. Il suo personaggio, caratterizzato dall'inconfondibile accento siciliano, debutta al cinema insieme al trio nel 1997 nel comico “Tre uomini e una gamba”, film seguito dal trionfo dei successivi “Chiedimi se sono felice”, “Tu la conosci Claudia?”, “La banda dei Babbi Natale” e “Il ricco, il povero e il maggiordomo”. E' sposato con la collega Silvana Fallisi, da cui ha due figli.

Condividi su Facebook
La più letta di “Aldo baglio”
Monica ti amo come sinapsi in un cervello che muore!
La banda dei Babbi Natale  Aldo Baglio  

Sento che la crisi è passata!
Il ricco il povero e il maggiordomo  Aldo Baglio   Inserita: 12/12/2014

Aldo Baglio nel ruolo di...
Aldo: “Allora se proprio devo fare questa cosa mi voglio divertire, voglio fare il cardinale!”
Giovanni Storti nel ruolo di...
Giovanni: “Guarda che potrebbe funzionare.”
Giacomo Poretti nel ruolo di...
Giacomo: “Ma non si è mai visto nel mondo della finanza!”
Il ricco il povero e il maggiordomo  Aldo Baglio   

Siamo sempre andati d'accordo. Oggi ognuno di noi ha la sua famiglia, quindi ci si frequenta più raramente di prima, però c'è sempre un ottimo rapporto. Certo c'è qualche piccola divergenza, ma considerato che siamo nati insieme comicamente ed abbiamo vissuto insieme per un dato periodo, ci vogliamo sempre molto bene. (Riferita al trio "Aldo, Giovanni e Giacomo")
Aldo Baglio   

Una volta sono stato una settimana senza vedere Giovanni e ho pianto.
Aldo Baglio   

Ripensando agli inizi direi che allora più di adesso avevamo l’energia. Oggi abbiamo l’esperienza.
Aldo Baglio   

Il nostro segreto è che ci siamo incontrati tardi. (Riferita al trio "Aldo, Giovanni e Giacomo")
Aldo Baglio   

Ficarra e Picone, (...). Loro sono la vera cassata.
Aldo Baglio   Tratta da: la Repubblica - 21/03/2010 

Un palcoscenico magico. (Riferito a "Zelig")
Aldo Baglio   Tratta da: la Repubblica - 21/03/2010 

Il primo minestrone di parole e di profumi siculo-milanesi è nato al Caffè Teatro di Verghera nel Varesotto, dove andavamo a fare un po' d'animazione la domenica per aiutare il proprietario nostro amico. Soldi pochi ma improvvisazione moltissima. Una scuola che ci ha dato immensa energia.
Aldo Baglio   Tratta da: la Repubblica - 21/03/2010 

In casa a Milano non si parlava tanto in dialetto, dunque è tutto merito delle vacanze estive in Sicilia.
Aldo Baglio   Tratta da: la Repubblica - 21/03/2010 

Queste due squadre mi rendono un tifoso col cuore diviso in due. (Riferita a Inter e Palermo)
Aldo Baglio   Tratta da: la Repubblica - 21/03/2010 

Miii... non ci posso credere!
Aldo Baglio   

Guarda che Marco Ferradini è il guru dell'amore. Se vuoi sapere qualcosa sulle donne devi ascoltare Marco Ferradini. E' prassi!
Chiedimi se sono felice  Aldo Baglio   

Dalia da involontariamente una testata ad Aldo, al quale inizia ad uscire il sangue dal naso e dice: “Ma porca miseria! Miliardi di piastrine perse per sempre!”
Dalia: “Scusa amore, scusami! Scusa amore mio, scusa...”
Aldo: “Non ti preoccupare, cosa vuoi che siano 5, 7 miliardi di piastrine buttate via!”
Dalia: “Scusami tanto, scusami. Perdonami”
Aldo: “Non continuare a dire scusa continuamente, io sono debole: mi soffochi.”
Chiedimi se sono felice  Aldo Baglio   

Giacomo: "Certo che è una situazione kafkiana..."
Aldo: "Ma, precisamente, questo Kafkian, chi è?"
Chiedimi se sono felice  Aldo Baglio   

Avete presente la teoria del piano inclinato? No? Ve la spiego. Se mettete una pallina su un piano inclinato la pallina comincia a scendere, e per quanto impercettibile sia l'inclinazione, inizia correre e correre sempre più veloce. Fermarla, è impossibile. Ma per fortuna gli uomini non sono palline: basta un gesto, un'occhiata, una frase qualsiasi a fermare il corso delle cose.
Chiedimi se sono felice  Aldo Baglio   

Insomma credevamo che fosse uno di quei giorni in cui tutto sta per iniziare, invece era solo l'inizio della fine!
Chiedimi se sono felice  Aldo Baglio   

Avete mai sentito di qualcuno che era felice mentre stava morendo? Forse quell'alpinista, l'ho letto sul giornale, che è arrivato su e non è più tornato giù. Ha raggiunto il suo scopo. Oppure quel sub che è andato giù e non è più tornato su. Ha fatto il suo record personale. Forse un sorriso gli è scappato. E poi ci sono io alla fine di questa storia. Eccomi. Vi sembrerà strano ma, anche se sto per morire, sono felice.
Chiedimi se sono felice  Aldo Baglio   

Eh no, il carburatore no! Gli volevo bene come a un figlio!
Tu la conosci Claudia  Aldo Baglio   

Giacomo: "Ma questo navigatore è proprio indispensabile?"
Aldo: "Metti che poi sbagliamo strada."
Giovanni: "Ma siamo in autostrada, è sempre dritto! Come fai a sbagliar strada?"
Aldo: "Vabbè, non lo so spegnere, contento?! Lo so accendere ma non lo so spegnere. Si spegne solo quando si arriva, è concepito così! Qualche problema?!"
Tu la conosci Claudia  Aldo Baglio   

 21 frasi di 'aldo baglio' su 32 in archivio  (Licenza foto: Pubblico dominio)


Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook