Poesia di Walt Whitman
A uno sconosciuto
Sconosciuto che passi! Tu non sai con che desiderio ti guardo.
Devi essere colui che cercavo, o colei che cercavo (mi arriva come un sogno).
Sicuramente ho vissuto con te in qualche luogo una vita di gioia.
Tutto ritorna, fluido, affettuoso, casto, maturo, mentre passiamo veloci uno vicino all'altro.
Sei cresciuto con me, con me sei stato ragazzo o giovanetta.
Ho mangiato e dormito con te, il tuo corpo non è più solo tuo né ha lasciato il mio corpo solo mio.
Mi dai il piacere dei tuoi occhi, del tuo viso, della tua carne, passando, in cambio prendi la mia barba, il mio petto, le mie mani.
Non devo parlarti, devo pensare a te quando siedo in disparte o mi sveglio di notte, tutto solo.
Devo aspettare, perché t'incontrerò di nuovo, non ho dubbi.
Devo vedere come non perderti più.
 Walt Whitman  

VOTA questa poesia
0
50%
0
50%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla poesia
Questa poesia è stata visualizzata 277 volte.
E' stata pubblicata in data 13/01/19.
E' lunga 852 caratteri.

La scheda dell'autore: Walt Whitman
Walt Whitman, Poeta, scrittore e giornalista
Nascita: Huntington (New York) il 31/5/1819data morte il 26/3/1892

Di origini umili, nel 1823 la sua famiglia si sposta a New York dove il giovane Walter Whitman frequenta per cinque anni la scuola pubblica. In seguito svolge vari lavori e affronta l'apprendistato da stampatore terminato il quale, nel 1834 apre egli stesso una tipografia. Dopo l'incendio che distrugge la sua attività, insegna per .. Continua »

Altre frasi di Walt Whitman     Altre frasi Poesie (Licenza foto: Pubblico dominio)

Ricerca
Parola, Autore, Film..

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster frasi | Cont@tti
Frasi su Facebook