Poesia di Luigi Pirandello
E l'amore guardò il tempo e rise
E l'amore guardò il tempo e rise,
perché sapeva di non averne bisogno.
Finse di morire per un giorno,
e di rifiorire alla sera,
senza leggi da rispettare.
Si addormentò in un angolo di cuore
per un tempo che non esisteva.
Fuggì senza allontanarsi,
ritornò senza essere partito,
il tempo moriva e lui restava.
 Luigi Pirandello  

VOTA questa poesia
2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla poesia
Questa poesia è stata visualizzata 177 volte.
E' stata votata 2 volte.
E' stata pubblicata in data 10/05/19.
E' lunga 388 caratteri.

La scheda dell'autore: Luigi Pirandello
Luigi Pirandello, Drammaturgo, scrittore e poeta
Nascita: Agrigento (Sicilia) il 28/6/1867data morte il 10/12/1936

Nasce in una famiglia borghese che lo educa alla confessione della fede cattolica, una devozione persa bambino dopo aver assistito alle scorrettezze di un prete che, per farlo vincere, sabota in suo favore un'estrazione a premi. La letteratura lo rapisce sin da bambino tanto che a soli undici anni scrive l'ormai persa “Barbaro”. Porta avanti gli studi in .. Continua »

Altre frasi di Luigi Pirandello     Altre frasi Poesie (Licenza foto: Pubblico dominio)

Ricerca
Parola, Autore, Film..

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster frasi | Cont@tti
Frasi su Facebook