×
Ultime Frasi
Frasi di Film
Frasi Celebri
Aforismi
Frasi Amore
Frasi Belle
Frasi Poster
Film Poster
Le Poesie
Gli Indovinelli
Rompicapo
I Proverbi
Modi di dire
Palindromi
Scioglilingua
Auguri Feste
Argomenti
Top mese
INDICI ED ELENCHI
+ Elenco Autori + Elenco Attori + Film A-Z + Film per Anno
NETWORK PaginaInizio
⚒ Servizi e strumenti ⇐  Chiudi menù
© Adv Solutions SRL (2005-2024)
Melchiorre Carta saliva la montagna, ritornando al suo ovile. Era un giovane pastore biondastro, di piccola statura; una ruga gli si disegnava fra le sopracciglia folte e nere, che spiccavano nel fosco giallore del suo volto contornato da una rada barbetta rossiccia. Anche la sopragiacca di cuoio del suo costume era giallognola, e il cavallino che egli montava era rossastro, tozzo, angoloso e pensieroso come il suo padrone.

Grazia Deledda
VOTA questa frase
0
50%
0
50%


INFORMAZIONI SULLA FRASE
E' stata visualizzata 177 volte.
Pubblicata in data 14/02/19.
E' lunga 427 caratteri.
L'autore è Grazia Deledda: Scrittrice
Nascita: Nuoro (Sardegna) il 28/09/1871data morte il 15/08/1936
Suo padre è un ricco imprenditore, nonché poeta per diletto, tipografo e, nel 1892, primo cittadino di Nuoro. Grazie alla buona disponibilità economica la piccola Maria Grazia Cosima Deledda può permettersi di andare a scuola fino alla quarta elementare, per poi proseguire gli studi con un insegnante privato e infine da autodidatta. .. Continua »

www.PaginaInizio.com
© Adv Solutions SRL (2005-2024)