Foto di nanni moretti
Frasi di Nanni Moretti
Pagina 1/2
La scheda di Nanni Moretti
Attore, regista e produttore cinematografico
Nascita: Brunico (Bolzano) il 19/8/1953+ Età e Segno
Si diploma al liceo classico mentre gioca a pallanuoto nella società Lazio Nuoto e porta avanti la sua innata passione per il cinema. A partire dal '73, venduta la propria collezione di francobolli, Giovanni Moretti, soprannominato “Nanni”, si cimenta nelle riprese realizzando il cortometraggio “La sconfitta”, panoramica comica del sessantotto, e il mediometraggio da lui stesso interpretato “Come parli, frate?”. Dal '76 “Io sono un autarchico”, primo lungometraggio della carriera, attira la critica e fa il giro delle rassegne cinematografiche; occasione che gli permette di partecipare al film “Padre padrone” e presentare al Festival di Cannes del '78 “Ecce bombo”, il suo primo lavoro da professionista. Dopo essere stato regista e attore di “Sogni d'oro”, “Bianca” e “La messa è finita” – premiato al Festival di Berlino nell'86 – fonda la casa di produzione “Sacher film”, da cui lancia il film di esplicita critica politica “Palombella rossa” e il documentario autobiografico premiato a Cannes nel '94 “Caro diario”. Sul finire degli anni '90, con il cortometraggio “L'unico paese al mondo” e le commedie politiche “Aprile” e “Il Caimano” si accosta sempre più alla critica delle questioni sociali, a partire dal 2000 è protagonista del suo “La stanza del figlio” e di “Caos calmo”, firmato Grimaldi, cui seguono il più recente comico “Habemus Papam” e il drammatico “Mia madre”.
Film diretti da Nanni Moretti:
Habemus PapamMia madre
Condividi su Facebook
La più letta di “Nanni moretti”
Perchè io mica divento amico del primo che incontro. Io decido di voler bene, scelgo. E quando scelgo, è per sempre.
Nanni Moretti  

Margherita, fai qualcosa di nuovo, di diverso, dai rompi almeno un tuo schema, uno su 200!
Mia madre  Nanni Moretti   Inserita: 24/04/2015

Per quanto riguarda la distanza, a me come spettatore, come regista e, quando lo faccio, come attore, non piacciono quegli attori e quelle attrici che si identificano talmente nel loro personaggio per cui si annullano: c’è solo il personaggio e la persona che lo interpreta non c’è più. Io cerco di capire il personaggio, e, soprattutto, cerco di capire che cosa il regista e il film vogliono raccontare attraverso di lui. E poi, però, non cado in trance. Mi ricordo che sono una persona che sta recitando un personaggio.
Nanni Moretti   Inserita: 18/12/2013

Anche nella Bibbia si parla di depressione!
Habemus Papam  Nanni Moretti   Inserita: 12/02/2013

Giulia Lazzarini nel ruolo di...
Ada: “In questo posto sono tutti troppo intelligenti, ci vorrebbe qualcuno un po' più scemo per risollevare il morale...”
Nanni Moretti nel ruolo di...
Giovanni: “Di chi parli mamma?”
Ada: “Di tutti, tutti...Dicono sempre 'Devi fare così, eh no, no, no, devi fare così'!”
Giovanni: “Ma sei in ospedale eh! Così funziona!”
Mia madre  Nanni Moretti   

La psicanalisi ritorna spesso nei miei lavori:dovrei chiedermi il perché…
Nanni Moretti   

Semplicemente dieci anni fa volevo raccontare una famiglia spezzata dalla morte di un figlio; cinque anni fa volevo raccontare di un produttore di serie B che da tanti anni non lavora, che incontra una regista esordiente che vuole fare un film su Berlusconi; oggi voglio raccontare la storia del personaggio di Piccoli (Michel). Non è che io senta attraverso i miei film il dovere di raccontare ai francesi o ad altri che cosa sta succedendo in Italia.
Nanni Moretti   

Io prendo in considerazione tutte le obiezioni alla sceneggiatura.
Nanni Moretti   

Vincerà chi capisce che il gioco è cambiato e che bisogna farne uno completamente nuovo. (Riferita alle prossime elezioni politiche)
Nanni Moretti   Tratta da: blitzquotidiano.it - 17/10/2013 

Ci vuole un cambiamento di costume, culturale.
Nanni Moretti   

Negli altri Paesi, penso all'Inghilterra, alla Francia, alla Germania, se le istituzioni vengono offese o attaccate, la reazione è sempre di tutti.
Nanni Moretti   Tratta da: la Repubblica - 13/03/2012 

Da circa vent'anni a questa parte nel Paese manca una vera opinione pubblica.
Nanni Moretti   Tratta da: la Repubblica - 13/03/2012 

Negli ultimi tempi qualcuno mi ha detto che con "Il Caimano" ho scritto in anticipo la sceneggiatura dell'Italia, ma in realtà quel film era nato dalla semplice osservazione della realtà.
Nanni Moretti   Tratta da: la Repubblica - 13/03/2012 

La calma è necessaria per formalizzare e dare ordine appunto al sentimento che vorresti comunicare al pubblico attraverso il film. Il sentimento da solo non basta, ci vuole lo stile, ci vuole, appunto, la panchina.
Nanni Moretti   

Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti!
Palombella Rossa  Nanni Moretti   

Mi piacerebbe conoscere quello che ha inventato il Tavor: lui sì che fa stare bene la gente, lui sì.
La stanza del figlio  Nanni Moretti   

C'è sempre un prezzo da pagare.
La stanza del figlio  Nanni Moretti   

Le anime belle, le figurine del presepe, le persone oneste... Ne ho conosciute tante, erano tutte come te. Facevano le tue domande, e con voi il mondo diventa più fantasioso, più colorato... Ma non cambia mai !!
Il portaborse  Nanni Moretti   

Voi gridavate cose orrende e violentissime e VOI siete imbruttiti. IO gridavo cose giuste e ora sono uno splendido quarantenne.
Caro Diario  Nanni Moretti   

Ogni scarpa una camminata, ogni camminata una diversa concezione del mondo.
Bianca  Nanni Moretti   

Michele si sfoga con una delle sue piante che sta seccando e morendo: 'Hai troppo sole, poco sole, cos'è che vuoi??... Più acqua, meno acqua??... Perché non parli?!... Rispondi!'
Bianca  Nanni Moretti   

 21 frasi di 'nanni moretti' su 26 in archivio  (Licenza foto: Georges Biard - CC BY-SA 3.0)


Ricerca
Parola, Autore, Film..

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster frasi | Cont@tti
Frasi su Facebook