Chi fu l'ultimo Re d'Italia?
Ti trovi in » Storia » Italia

Stemma del Regno d'Italia Umberto II di Savoia al municipio di Montella nel 1936
Quarantasei anni prima della nascita della Repubblica, il Regno d'Italia passa nelle mani di Vittorio Emanuele III di Savoia – conosciuto anche come “Re soldato” – il cui impero ha attraversato l'orrore di entrambi i conflitti mondiali e conquistato fondamentali tappe nel processo di sviluppo economico, sociale e politico della nostra nazione.
Salito al trono nel luglio del 1900, resta in carica sino al 9 maggio del 1946, quando gli succede il figlio Umberto II di Savoia, luogotenente generale dal giugno del '44 nonché l'ultimo re a sedere sulla poltrona più alta del Regno.

Umberto II di Savoia nel 1944
In occasione del referendum istituzionale indetto il 2 giugno del '46 dallo stesso Umberto II – i cui risultati vennero resi noti dopo soli otto giorni – il 54,3% del popolo si dichiara a favore della Repubblica. Non è trascorso neppure un mese dal suo insediamento, ma visto l'esito della consultazione popolare, sebbene prima di allora non ci avesse mai pensato, il 13 giugno dello stesso anno accetta l'esilio forzato e si dirige nel comune portoghese di Cascais, nel distretto di Lisbona.

Per la breve durata del suo governo, Umberto II di Savoia – ultimo monarca del Regno d'Italia – è conosciuto anche con l'appellativo di “Re di maggio”.

13
87%
2
13%
Condividi su Facebook
Tag: Italia  


Licenza foto #1 Stemma del Regno d'Italia: Pubblico dominio
Licenza foto #2 Umberto II di Savoia al municipio di ...: Pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook