Cosa c'è al posto delle Torri Gemelle?
Ti trovi in » Geografia » America

Dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, lo spazio dove si trovavano le Torri Gemelle mostra ai suoi visitatori che New York, oltre a non dormire mai, sa anche rinascere. Per questo dopo la distruzione è subito seguita la rinascita del World Trade Center di Manhattan, che adesso si chiama Ground Zero e ospita nuove ed imponenti strutture oltre che monumenti dedicati alla memoria.

One World Trade Center
L'One World Trade Center, inaugurato nel 2014, sorge molto vicino a dove si trovavano le Torri Gemelle e, infatti, condivide il nome con la torre del nord distrutta.
Con i suoi 541 metri di altezza, oggi l'One World Observatory, chiamato anche Freedom tower, è l'edificio più alto di New York e ospita l'osservatorio più alto della città.
La vista dal One World Observatory offre panorami spettacolari sulla Grande Mela, tra cui i ponti di Brooklyn e Manhattan, la Statua della Libertà e i grattacieli di Midtown da una prospettiva particolare.

Memoriale dell'11 settembre, le fontane in onore delle vittime
A prima vista è una piazza alberata, finché non si arriva di fronte agli enormi vuoti lasciati dalle due Torri Gemelle.
Nelle vecchie fondamenta di entrambe le torri sono stati costruiti due identici monumenti a forma di fontana, dove l'acqua scende a cascata e si perde nella terra.
Attorno al bordo ci sono targhe di bronzo con i nomi di tutte le persone morte l'11 settembre 2001 e nell'attentato al World Trade Center del 1993. Inoltre tra gli alberi che circondano i monumenti, uno è molto particolare: il Survivor Tree, l'albero che è sopravvissuto all'attacco.



Museo commemorativo dell'11 settembre
Il museo dell'11 settembre si trova sotto la piazza e si concentra sulla storia del World Trade Center e sul prima, durante e dopo l'attacco terroristico.
Sono esposti oggetti legati all'attentato, frammenti originali delle Torri Gemelle, la storia di alcune vittime, resti degli arei e molto altro.

The oculus, la stazione e il centro commerciale
Si tratta di un'enorme struttura bianca che, secondo il suo progettista, l'architetto spagnolo Santiago Calatrava, imita un uccello che prende il volo dalla mano di un bambino.
The Oculus è una stazione della metropolitana e un centro commerciale. Da un lato c'è il centro dei trasporti dove convergono le metropolitane di New York e i treni del New Jersey.
E dall'altro, il Westfield World Trade Center, un centro commerciale dall'aspetto futuristico ricco di negozi e ristoranti.



9/11 Tribute museum
Oltre al 9/11 Museum, al World Trade Center è presente anche il 9/11 Tribute Museum, un museo gestito dai sopravvissuti e dai parenti di coloro che sono morti durante l'11 settembre.

Fdny memorial wall
Questo monumento, situato accanto alla caserma dei pompieri tra Liberty St e Greenwich St, è uno dei tributi più commoventi.
È un muro pieno di nomi, fotografie e incisioni che commemorano i 343 vigili del fuoco che hanno perso la vita durante i soccorsi dell'11 settembre e non solo. Nel tempo infatti, decine di lavoratori venuti in soccorso hanno perso la vita a causa di malattie derivate dall'aver respirato la nube tossica di detriti.

Liberty park, il giardino rialzato
Inaugurato nel 2016, Liberty Park è un parco elevato a 7,6 metri dall'area del World Trade Center dove è possibile staccare un po' dal traffico e dalla folla.
Nel 2017 è stata installata la Sfera di Fritz Koenig, una scultura sferica che si ergeva con le Torri Gemelle, rovinata dagli attentati.

Tribute in light, le luci dell'11 settembre
Al World Trade Center le torri gemelle si ricordano con il tributo Tribute in Light. Si tratta di due gigantesche sorgenti luminose che ogni anno, dal tramonto dell'11 settembre all'alba del 12 settembre, attraversano il cielo di New York.


2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: America  Terrorismo  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala