Cosa sono le fonti di energia rinnovabile?
Ti trovi in » Geografia » Energie

Le energie rinnovabili provengono da fonti naturali inesauribili Gli impianti fotovoltaici accumulano l'energia del Sole Le centrali geotermiche sfruttano il calore naturale della Terra
Con il termine rinnovabile ci si riferisce all'energia prodotta usando fonti provenienti da risorse ambientali che per loro natura, o per effetto dell'azione umana, o non possono essere interamente consumate, o si ripristinano con velocità molto simili a quelle con cui se ne usufruisce (se la velocità di rinnovamento è uguale o superiore, vengono invece definite “sostenibili”).
Le energie rinnovabili sono perciò quelle che non possono esaurirsi: una buona notizia per il mantenimento delle corrette condizioni ambientali del nostro pianeta, considerato anche che, a parte le biomasse (sostanze organiche animali o vegetali), l'utilizzo di fonti di energia rinnovabile non implicano il rilascio nell'atmosfera di sostanze nocive o inquinanti.

Le fonti rinnovabili da cui è possibile ricavare energia pulita, traggono origine dall'azione del Sole, senza il quale, per la verità, non potremmo usufruire neppure delle fonti non rinnovabili costituite dai combustibili fossili. Il Decreto Legislativo numero 28 del 2011 promulgato dalla Comunità Europea stabilisce che le fonti di energia rinnovabili sono quelle proveniente da:

1) Sole: è la principale fonte di energia disponibile sulla Terra; viene sfruttata in vari tipi di impianti per produrre calore (energia solare termica o termodinamica) o energia elettrica (attraverso impianti fotovoltaici).
2) Precipitazioni: sfruttando l'altezza, si trasforma l'energia pontenziale gravitazionale di grandi masse d'acqua in energia cinetica. Il processo termina con la generazione di energia idroelettrica, convertita grazie al lavoro di turbine e alternatori, all'interno delle omonime centrali.
Turbina idroelettrica


3) Maree e correnti: la cui forza, azionando diverse turbine collegate a più generatori, viene trasformata in energia marina. A seconda dell'impianto e del tipo di flusso marino utilizzato, si ottiene poi la generazione di diversi tipi di energia, come quella definita mareomotrice o del moto ondoso.

4) Vento: grazie al quale, attraverso l'utilizzo di aerogeneratori, è possibile ricavare energia eolica

5) Calore terrestre: che permette di ottenere energia geotermica dal decadimento di sostanze radioattive naturalmente presenti negli strati della Terra.

6) Biomasse: organismi animali o vegetali, terresti o marini, che trasformati in gas, oli o biogas, vengono usati come combustibili o fonti di energia

7) Calore atmosferico: la cui energia prodotta è definita aerotermica

Sono inoltre considerate fonti di energia rinnovabili anche le acque di falda, i gas di discarica o quelli in eccesso a seguito di processi di depurazione.

Nell'ambito della produzione di energia elettrica, a seconda della disponibilità più o meno costante, tali fonti vengono definite programmabili o non programmabili.

Nonostante i termini si sovrappongano con facilità, oltre alle fonti rinnovabili elencate, le fonti di energia definite alternative comprendono anche l'energia nucleare, poiché coinvolgono tutte le fonti che non hanno a che fare con l'utilizzo di combustibili fossili.

2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Energie  Rinnovabili  


Licenza foto #1 Le energie rinnovabili provengono da ...: Pubblico dominio
Licenza foto #2 Gli impianti fotovoltaici accumulano ...: Szajci - CC BY-SA 3.0 foto modificata
Licenza foto #3 Le centrali geotermiche sfruttano il ...: Pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook