Perché le cimici puzzano?
Ti trovi in » Animali » Insetti

Palomena prasina Ghiandola odorifera
La cimice che nel periodo autunnale attacca la vegetazione e si avvicina alle nostre case, è la Palomena prasina (cimice verde), da non confondersi con la cimice dei letti, ovvero un insetto eterottero che appartiene alla famiglia dei Pentatomidae, diffuso in gran parte dell'Europa.
L'insetto, generalmente di colore verde o marrone rossastro, è grande circa 15 mm e vive tra gli arbusti o in generale tra piante erbacee per le quali la cimice risulta dannosa.

N 18. Ostiolo efferente della ghiandola odorifera.
La maggior parte delle cimici, in situazioni di pericolo o se disturbate, emettono sostanze maleodoranti che secernono da minuscole ghiandole metatoraciche in piccolissime quantità, ma il cui odore si avverte in modo molto forte.
Tale odore nauseante, che non si avverte solamente qualora la cimice venga uccisa, è quindi un'arma di difesa utilizzata per allontanare eventuali predatori che, proprio per questo motivo, non sono molti.

La cimice può invece provocare punture alle piante o ai frutti che si deteriorano e si necrotizzano. Questo comporta un grave danno poiché tali frutti, assumendo un sapore sgradevole, non possono essere commercializzati, sebbene la sostanza in essi presente non sia tossica.

21
78%
6
22%
Condividi su Google+
Tag e gruppi: Insetti  

Commenta o integra questa risposta tramite Facebook

Licenza foto #1 Palomena prasina: André Karwath - CC BY-SA 2.5 foto modificata
Licenza foto #2 Ghiandola odorifera: André Karwath - CC BY-SA 3.0 foto modificata
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio - Diritti riservati
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Domande nuove | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook