Quando va in calore il gatto?
Ti trovi in » Animali » Gatti

Una mamma gatta con i suoi piccoli

Una mamma gatta con i suoi piccoli

Come abbiamo visto nel cane, anche il periodo del calore del gatto, sia femmina che maschio, è caratterizzato da particolari segnali che ci fanno capire la condizione in cui si trova e quale fase del ciclo riproduttivo sta attraversando. Vediamo dunque nel dettaglio quali sono le differenze, a seconda del sesso, e come il padrone potrà comportarsi di fronte a questa particolare situazione. In linea generale occorre tener presente che la maturità sessuale viene raggiunta tra i 4 e i 18 mesi di vita del gatto, in media intorno al sesto mese, per entrambi i sessi.

QUANDO IL GATTO FEMMINA VA IN CALORE

La gatta è un animale a ovulazione indotta, vale a dire che i periodi in cui va in calore si concentrano dalla primavera all'autunno. I cicli, in cui a differenza del cane non si hanno perdite ematiche, hanno una durata di 3-10 giorni, alternati da un paio di giorni di riposo, e vanno avanti a ripetizione, ma possono concludersi anche con anticipo, al momento in cui si ha la fecondazione. Se la fecondazione non avviene, intorno al mese di ottobre il calore si interrompe; altrimenti comincia il periodo della gravidanza, che ha una durata media di 60 giorni.

COME CI SI ACCORGE DEL CALORE DELLA GATTA

Le femmine emettono forti vocalizzazioni durante tutto il giorno, sono più affettuose, e se grattate sulla schiena tendono a sollevare la parte posteriore, inoltre si strusciano a terra. In questo periodo la gatta può allontanarsi da casa e tornare dopo qualche giorno.

IL GATTO MASCHIO E IL CALORE

Il gatto maschio, così come il cane maschio, è costantemente in calore, vale a dire che è pronto per l'accoppiamento in qualsiasi momento, previo segnale della femmina. Anche il gatto maschio emette suoni forti per corteggiare la femmina e generalmente marca il territorio con spruzzi di urina dal forte odore. Come succede anche alle femmine, in questo periodo può fuggire di casa e tornare dopo qualche giorno.

COME COMPORTARSI DURANTE IL CALORE

Se si ha un gatto femmina i consigli circa il miglior comportamento da adottare sono principalmente di due tipi, riguardano cioè il proprio interesse o meno a farle fare gattini. Ecco che se non si ha niente in contrario alla gravidanza del proprio gatto, sia essa la prima oppure no, va solo lasciato libero. Se, al contrario, si preferisce evitare la gravidanza si può optare per l'operazione che è oggi considerata una routine, vale a dire la sterilizzazione, oppure optare, previo parere del proprio veterinario, di una terapia ormonale che non prevede interventi, mala somministrazione di medicinali in grado di bloccare l'estro.

5
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Gatti  


Licenza foto #1 Una mamma gatta con i suoi piccoli: Pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala