Che cos'è la Rosa dei Venti?
Ti trovi in » Geografia » Venti

Come si può intuire dal nome, la Rosa dei Venti è una rappresentazione che chiarisce da dove provengono i venti. La forma più semplice, di base, ha solo 4 punte che corrispondono ai punti cardinali, mentre la forma più diffusa e maggiormente rappresentata indica anche i 4 punti intermedi e si presenta quindi con 8 punte. Più che ricordare l'immagine di una rosa ricorda una stella, infatti talvolta è chiamata anche "Stella dei Venti". C'è da dire poi che dopo l'invenzione della bussola, nel Medioevo, si usavano delle rose con 16 oppure 32 punte, quindi molto dettagliate. Tuttavia c'è chi sostiene che la rappresentazione più antica della Rosa dei Venti risalga all'anno 1375 e che si trattò di un'opera di Abraham Cresques, pubblicata sull'Atlante catalano.
Quel che è bene ricordare, in ogni caso, è che si tratta di un diagramma utile per le analisi statistiche dei dati direzionali, per questo è largamente impiegato in campo meteorologico. Consente infatti di stabilire la distribuzione delle velocità del vento per direzione di provenienza in un luogo preciso.

La Rosa dei Venti semplice, come già detto, ha 4 punte, una per ogni punto cardinale:
Nord -> Tramontana
Sud -> Ostro
Est -> Levante
Ovest -> Ponente

La rappresentazione a 8 punte prende in considerazione anche i punti intermedi, che sono i seguenti:
Nord-Est -> Grecale
Nord-Ovest -> Maestrale
Sud-Est -> Scirocco
Sud-Ovest -> Libeccio
Rappresentazione della Rosa dei Venti a 8 punte


Detto questo è interessante soffermarsi un minimo proprio sul nome dei venti italiani. Essi non sono casuali, si sono originati sulla base delle prime rappresentazione cartografiche del diagramma. La Rosa dei Venti in passato veniva disegnata all'altezza dell'isola di Malta o al centro del mar Ionio e la si usava sì per stabilire la provenienza del vento, ma anche delle navi, in quanto spinte dai venti portanti.

Ecco che le navi provenienti da nord est rispetto alla rosa si presumeva che arrivassero dalla Grecia ed al vento associato è stato dato il nome di Grecale. Quelle proveniente da sud est salpavano dalla Siria e quindi il vento è stato chiamato Libeccio, quelle da sud ovest dalla Libia, dalla quale si è originato il nome Libeccio e da nord ovest arrivavano le navi da Roma. Trattandosi quella della via "maestra" si è scelto il nome di Maestrale per il vento.

1
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag e gruppi: Venti  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Domande nuove | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook