Che cosa sono i ponti verdi?
Ti trovi in » Geografia » Ponti

Spesso la realizzazione di autostrade e ferrovie comporta la divisione di parchi e foreste che rappresentano l'habitat naturale di moltissimi animali. La comodità dell'uomo può creare quindi un disagio, un ostacolo agli amici animali e per rimediare a tutto questo in alcune zone sono stati fatti dei ponti verdi, cioè dei passaggi dedicati esclusivamente alla fauna selvatica.

Si chiamano ponti verdi perché queste strutture hanno generalmente la parte superiore rivestita di terra e vegetazione, cosa che mantiene inalterato l'habitat delle specie animali che vivono nelle vicinanze.

La larghezza di questi attraversamenti varia dai 10 fino ai 60 metri e sono utilizzati per scopi differenti: vi sono specie che usano i ponti verdi per migrare ed altre che invece li sfruttano per procacciarsi cibo ed acqua, oltre che per accoppiarsi. Le barriere architettoniche create dall'uomo, oltre a costituire un pericolo costante per gli animali, possono incidere negativamente anche sulla loro variabilità genetica in quanto possono comportare delle divisioni tra le specie.

3
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Ponti  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio - Adv Solutions SRL 
(Siamo online dal 2005)

Home Genio | Segnalazioni