Chi ha inventato il francobollo?
Ti trovi in » Società

Il primo francobollo è stato il Black Penny, con raffigurata la regina Vittoria

Il primo francobollo è stato il Black Penny, con raffigurata la regina Vittoria

La storia del francobollo è relativamente recente, venne infatti utilizzato per la primissima volta il 6 maggio 1840.
Prima di allora le spese per la corrispondenza erano a carico del destinatario e venivano calcolate in base alla distanza. Fu il politico inglese Rowland Hill a proporre una riforma nel sistema postale: nel 1937 pubblicò “Post Office Reform: its Importance and Practicability”, un piccolo libro dove descrisse accuratamente le sue idee di riforma. Tra queste vi erano il pagamento anticipato, a carico del mittente, un prezzo uniforme, basato sul peso, e la vendita di etichette gommate da mettere sulle lettere. Rowland Hill era convinto che la sua formula fosse vincente, per questo mise nel titolo del suo lavoro le parole “importanza e praticità” e il tempo gli dette ragione.

Infatti, anche se in un primo momento non incontrò il favore del Post Office, ebbe poi dalla sua parte la classe mercantile, quella creditizia, ed infine il governo stesso. Il parlamento della Gran Bretagna accettò quindi la sua proposta e richiese la realizzazione dei francobolli che, secondo Hill, dovevano essere grandi abbastanza per contenere una stampa e dovevano avere una soluzione glutinosa sul retro per essere apposti sulle buste delle lettere.

L'inventore del francobollo è Rowland Hill
Per scegliere la forma del francobollo nel settembre del 1839 venne indetto un concorso pubblico dove parteciparono più di 2500 persone, ma nessuna proposta soddisfò Rowland Hill, il quale optò quindi per scegliere lui stesso, insieme al suo staff, la configurazione della nuova carta valore. La loro preferenza cadde sul profilo della regina Vittoria, già presente in una medaglia, e prese il nome di Black Penny in quanto era di colore nero e costava un penny.
Il 10 gennaio 1840 venne infatti stabilita la tariffa uniforme, che prevedeva il pagamento di un penny per tutte le lettere dal peso massimo di 7 grammi e mezzo. Il 6 maggio 1840 invece, il Black Penny iniziò a circolare risollevando l'economia delle poste. Il successo del francobollo fu di una portata così ampia che ben presto se ne dotarono altri paesi, come la città di New York nel 1842 e Zurigo e Ginevra nel 1843.

In Italia il francobollo fece il primo ingresso il 1°giugno 1850 quando venne adottato dal Regno Lombardo – Veneto e da lì seguirono gli altri regni. Dopo l'unità d'Italia, il francobollo venne riconosciuto come strumento ufficiale del paese a partire dal 24 febbraio 1962.

5
100%
0
0%
Condividi su Google+
Tag e gruppi: Francobolli  Invenzioni  

Commenta o integra questa risposta tramite Facebook

Licenza foto #1 Il primo francobollo è stato il Black ...: Pubblico Dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio - Diritti riservati
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Domande nuove | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook