Come interpretare il linguaggio del cane?
Ti trovi in » Animali » Cani

Segnale di attenzione Segnale di calma Invito al gioco
Tutti noi avvertiamo la costante sensazione che il nostro cane ci parli attraverso lo sguardo; pensiamo di sapere cosa vuole ottenere quando si avvicina alla tavola e ci osserva con i suoi occhioni languidi; deduciamo dal suo scodinzolare quali sono i suoi giochi preferiti o cosa lo spaventa.

Segnale di sottomissione
Crediamo di conoscerlo meglio di chiunque altro, ma è davvero così?
Una cosa è certa, per entrare in comunicazione con il nostro amico a 4 zampe è anzitutto necessario imparare ad capire il suo linguaggio, cioè comprendere a pieno il modo in cui si esprime. In altre parole, prima di pretendere che Fido ci obbedisca, dobbiamo imparare a conoscerlo.

Decodificare il linguaggio di un cane osservando i segnali comunicativi che sono legati all'espressione degli occhi, alla postura del corpo e alle posizioni di bocca, orecchie e coda. Se ad esempio compie dei movimenti fluidi, assume una postura rilassata, e protrae il corpo all'indietro, capiamo che è totalmente sereno.

Occhi
Se invece protrae il peso in avanti, spalanca gli occhi e ha le pupille molto dilatate vuol dire che sta assumendo un atteggiamento offensivo. In questo caso è preferibile avvicinarsi a lui seguendo un semicerchio piuttosto che percorrendo una linea retta e cercare di mantenere una respirazione tranquilla per non causargli ulteriore agitazione. Fissarlo intensamente negli occhi non è una soluzione: è un comportamento che i cani interpretano come pericolo.

Muso
La bocca aperta e la mandibola rilassata indicano calma, così come il leccarsi continuamente il muso. Leccare un altro cane o il viso del padrone è invece un chiaro segno di sottomissione. Considerando che nel linguaggio dei cani mostrare i denti equivale a lanciare un messaggio ostile, non ci stupisce perché alcuni di loro fraintendano i nostri sorrisi ed assumano in risposta atteggiamenti di minaccia.

Orecchie
Anche la posizione delle orecchie ci aiuta a capire l'umore del nostro animale: se le tiene retratte all'indietro non si sente sicuro di sé come il cane che invece le mostra inflessibili ed in bella vista.

Coda
I movimenti della coda possono esprimere diversi comportamenti: se lo scodinzolio coinvolge tutta la coda a partire dalla base allora il nostro cane ha un atteggiamento amichevole; è invece indice di tensione uno scodinzolio più rigido che avviene all'estremità della coda; mentre com'è noto se la tiene tra le zampe esprime paura o sottomissione.

Versi
La modulazione della voce indica altrettanto bene lo stato d'animo del nostro cane: a tonalità alte corrispondono frustrazione, paura ed eccitamento mentre le tonalità basse esprimono difesa del territorio ed attenzione.

In generale i nostri amici utilizzano una serie di comportamenti definiti segnali di calma: distogliere lo sguardo, scodinzolare, sedersi, annusare, leccarsi il naso, dare la zampa e mettersi in posizione di gioco sono alcuni dei segnali che il cane utilizza sia con gli esseri umani che con i propri simili.
Segnali che vanno saputi interpretare perché, se da un lato esprimono amicizia e tranquillità, dall'altro sono fattori che possono indicare situazioni di disagio. Le relazioni con i nostri amici cani non sono poi tanto diverse da quelle che si instaurano tra esseri umani: in entrambi casi riuscire a comprendersi è fondamentale.

16
94%
1
6%
Condividi su Facebook
Tag: Cani  


Licenza foto #1 Segnale di attenzione: Pubblico dominio
Licenza foto #2 Segnale di calma: Pubblico dominio
Licenza foto #3 Invito al gioco: Pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala