Frase di Giovanna d'Arco categoria Religione
Sono venuta qui, in una città del re, a parlare con Robert de Baudricourt, perché voglia condurmi o farmi condurre dal re. Non si preoccupi di me, o di quello che dico; tuttavia prima di metà quaresima bisogna che sia davanti al re, dovessi consumarmi le gambe fino alle ginocchia. Perché nessuno al mondo, né re, né duchi, né figlia del re di Scozia, nessuno, può riconquistare il regno di Francia; non c'è per lui soccorso se non da parte mia; anche se preferirei rimanere a filare a fianco di mia madre, povera donna, perché tutto questo non è nella mia condizione; ma bisogna che vada, che agisca così, perché il mio Signore lo vuole.
 Giovanna d'Arco  

VOTA questa frase
1
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 1388 volte.
E' stata votata 1 volta.
E' lunga 638 caratteri.

La scheda dell'autore: Giovanna d'Arco
Giovanna d'Arco, Eroina nazionale e santa
Nascita: Domrémy-la-Pucelle (Francia) il 6/1/1412data morte il 30/5/1431

La vocazione religiosa la possiede dalla nascita tanto che, tredicenne, le si palesano voci e visioni divine. La guerra tra il Regno di Francia e quello di Inghilterra costringe la sua famiglia a fuggire nella regione della Lorena. E' il 1428 e gli inglesi sono a un passo da Orleans; un buon motivo per la coraggiosa Giovanna, per correre in aiuto di .. Continua »

Altre frasi di Giovanna d'Arco     Altre frasi Religione (Licenza foto: Pubblico dominio)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook