Cos'è un Rover?
Ti trovi in » Astronomia » Pianeti

Il primo rover lanciato su Marte nel 1971 (Sojourner-Pathfinder) Il rover Perseverance atterrato su Marte nel 2021
I rover sono veicoli ideati e progettati per muoversi su terreni impervi affrontando imprevisti ed ostacoli, sono muniti di un numero maggiore di ruote rispetto ai veicoli stradali (tipicamente 6) ed hanno un'alimentazione elettrica autonoma, costituita da pannelli solari. Queste caratteristiche li rendono ideali per essere utilizzati su altri pianeti, gli unici rover spaziali guidati dall'uomo sono stati quelli che hanno interessato alcune missioni lunari della NASA.
Dopo la prima storica missione del 1969 (Apollo 11), gli ingegneri della Nasa progettarono nel 1971 un rover specifico per consentire agli astronauti di spostarsi sulla superficie lunare, migliorando l'esplorazione e la raccolta di campioni.
Tale veicolo anticipava alcune innovazioni tecnologiche che oggi fanno parte della nostra quotidianità, a cominciare dalla propulsione elettrica al posto di quella tradizionale a benzina che non avrebbe potuto mai funzionare in un ambiente privo di aria, per l'impossibilità della combustione. Il rover NASA era munito di un innovativo sistema di navigazione e di ruote versatili dalla struttura rivoluzionaria.

Negli anni successivi il rover è divenuto il veicolo ideale per iniziare le esplorazioni dei pianeti più lontani a cominciare da Marte.
Il primo ad entrare in azione fu il piccolo Sojourner che nel 1997 raggiunse la superficie di Marte nell'ambito della missione Mars Pathfinder e con quasi tre mesi d'attività fu un ottimo precursore per i successivi veicoli, ovvero i "gemelli" Spirit e Opportunity (2004) Curiosity (2011). Il rover Perseverance, lanciato nel luglio 2020 ed atterrato con successo nel febbraio 2021, è un vero gioiello tecnologico creato dalla NASA.
Perseverance è munito di 2 unità logiche o cervelli, uno attivo e uno di scorta, che servono a monitorare la salute del rover e prendere decisioni autonome in base alle attività da compiere, oltre a guidare il veicolo autonomamente nei momenti in cui la comunicazione con la terra non è possibile. Potrà raccogliere campioni di roccia e conservarli, grazie a un braccio lungo 2,1 metri e fatto più o meno come il nostro, con giunture snodate ed un trapano a percussione per compiere prelievi dalle rocce marziane, oltre a 23 telecamere scientifiche e strumenti per l'analisi chimica autonoma di rocce e terreni.

2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Pianeti  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala