Perché il Mar Nero si chiama così?
Ti trovi in » Geografia » Mare

Il Mar Nero, immensa distesa d'acqua (413.000 chilometri quadrati di estensione) incastonata fra l'Europa sud-orientale e la Turchia, comunica con il mar Mediterraneo attraverso gli stretti del Bosforo e dei Dardanelli. Il suo tetro appellativo non è dovuto a una qualche sciagura ambientale con protagonista il petrolio, bensì alle fitte nebbie che soprattutto d'inverno avvolgono le coste e il mare stesso, rendendo le acque scure e tenebrose a tal punto da farle sembrare nere.

La denominazione moderna 'Mar Nero', invece, deriva dalla lingua turca e dalla contrasto di questo mare con il Mediterraneo.
In turco, infatti, il Mar Nero è chiamato 'Kara Deniz' (mare nero), mentre il Mar Mediterraneo 'Ak Deniz' (mare bianco).

In antichità, e precisamente nell'antica Grecia, ci si riferiva ad esso col sintagma pontos éuxeinos che, tradotto, significa mare inospitale.
A causa dell’elevato livello di sale infatti il Mar Nero non permette la vita e quindi la riproduzione di specie animali di alcun genere, ad eccezione di particolari microrganismi estremofili che, in mancanza di ossigeno, riescono a vivere consumando solfato e rilasciando, come scarto, solfuro di idrogeno e diossido di carbonio.

1
50%
1
50%
Condividi su Facebook
Tag: Mare  


Licenza foto #1 : Pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala