Perché Pasqua non viene mai lo stesso giorno?
Ti trovi in » Società » Pasqua

La festività pasquale è mobile, infatti ricorre annualmente ma in date differenti; la Pasqua è correlata con il ciclo lunare e cade sempre la domenica dopo il primo plenilunio che segue l'equinozio di primavera (21 marzo).

Quest' impostazione è stata regolata dal Concilio di Nicea nel 325, dove si è fissato anche il giorno della ricorrenza; è stato scelto di festeggiare la Pasqua sempre e solo di domenica in quanto si tratta del giorno della resurrezione di Gesù.
All'epoca le conoscenze astronomiche erano pressoché limitate, quindi fu la Chiesa cattolica a finanziare degli studi in materia e, in particolare, fu papa Gregorio XIII a promulgare il noto calendario gregoriano e a regolare il calcolo dell'epatta nel 1582. L'epatta è l'età della Luna al primo giorno dell'anno, intesa in base al numero dei giorni trascorsi dall'ultima Luna nuova.

Il calcolo di papa Gregorio XIII e il suo calendario funzionarono e sono usati ancora oggi.
Attualmente, il giorno pasquale viene reso noto il 6 gennaio, per l'Epifania, e quel che è certo è che la data è sempre compresa nell'intervallo di tempo che va dal 22 marzo, il primo giorno utile dopo l'inizio della primavera, al 25 aprile.

9
75%
3
25%
Condividi su Facebook
Tag e gruppi: Pasqua  Feste  Date  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Domande nuove | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook