Quali sono i ragni più velenosi del mondo?
Ti trovi in » Animali » Ragni

Ragno delle banane Ragno dei cunicoli Vedova nera
Nonostante il morso della maggior parte dei ragni non sia letale, esistono alcuni generi di ragno il cui veleno è tossico e, talvolta, può provocare la morte nell'uomo, sebbene questo sia inoculato in piccola quantità.

1) Ragno delle banane (Phoneutria) – Diffuso in America centrale e in quella del Sud, il ragno delle banane ha un corpo di dimensioni che raggiungono i 15cm di lunghezza. E' così chiamato poiché lo si può incontrare tra i caschi di banane, ma anche tra i capi di abbigliamento.
Il morso di questo ragno è considerato il più velenoso al mondo (0,006 milligrammi sono in grado di uccidere un topo di 20 grammi). Molto doloroso, agisce sui canali del sodio voltaggio-dipendenti, potassio e calcio, provocando la perdita del controllo muscolare e conseguente paralisi, tachicardia, difficoltà respiratoria e asfissia, vomito, shock anafilattico. Con particolari antidoti il pericolo di morte è pressoché scongiurato.

2) Ragno dei cunicoli (Atrax robustus - Atrax e Hadronyche) – Appartenente alla famiglia delle Hexathelidae, questo ragno è diffuso esclusivamente in Australia dove è conosciuto sotto il nome di “Sydney funnelweb spider”. Il nome, tradotto come “ragno della ragnatela ad imbuto di Sydney“ è dato dalla capacità del ragno di sviluppare ragnatele a forma di imbuto, che si estendono fino ad un metro di profondità.
Lungo tra i 2 e i 10 cm e con il corpo di colore scuro, questo aracnide non ha peli, per questo appare lucido e liscio; il maschio produce un veleno più tossico rispetto a quello della femmina e, data la sua aggressività, non è difficile essere attaccati nel caso il ragno venga disturbato. Il siero distrugge le cellule cerebrali e, se non curato entro 30-40 minuti, può portare alla morte.

3)
Malmignatta, Vedova nera mediterranea
La vedova nera (Theridiidae) - Appartenente al genere Latrodectus, la Vedova nera è considerata uno dei regni più velenosi, diffusa anche in Italia nella specie Malmignatta. Il nome deriva dal fatto che, nella maggior parte dei casi, dopo l'accoppiamento, la femmina uccide il maschio. Quest'ultima ha un colore nero e una macchia rossa al centro del corpo, lungo circa tra gli 8 e i 40mm, mentre il maschio è di colore arancione ed è poco velenoso.
Se disturbata attacca con un morso, poco doloroso attraverso cui trasmette un veleno molto potente, il quale può provocare rigidità della muscolatura, dolori addominali, nausea, difficoltà di respirazione e febbre. E' necessaria la somministrazione dello specifico antidoto per contrastare l'azione del veleno.

17
81%
4
19%
Condividi su Facebook
Tag e gruppi: Ragni  Veleno  


Licenza foto #1 Ragno delle banane: Techuser - CC BY-SA 3.0 foto modificata
Licenza foto #2 Ragno dei cunicoli: Pubblico dominio
Licenza foto #3 Vedova nera: Shenrich91 - CC BY-SA 3.0 foto modificata
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Domande nuove | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook