A tutti i folli. I solitari. I ribelli. Quelli che non si adattano. Quelli che non ci stanno. Quelli che sembrano sempre fuori luogo. Quelli che vedono le cose in modo differente. Quelli che non si adattano alle regole. E non hanno rispetto per lo status quo. Potete essere d'accordo con loro o non essere d'accordo. Li potete glorificare o diffamare. L'unica cosa che non potete fare è ignorarli. Perché cambiano le cose. Spingono la razza umana in avanti. E mentre qualcuno li considera dei folli, noi li consideriamo dei geni. Perché le persone che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo sono coloro che lo cambiano davvero.
 Steve Jobs  
VOTA questa frase
3
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 2902 volte.
E' stata votata 3 volte.
E' lunga 648 caratteri.

La scheda dell'autore: Steve Jobs
Steve Jobs, Imprenditore
Nascita: San Francisco (California) il 24/2/1955data morte il 5/10/2011

Adottato da una coppia residente in California, dopo sei mesi di università il giovane Steven Paul Jobs lascia gli studi per lavorare, a partire dal '74, in una multinazionale informatica come programmatore di videogiochi. Due anni più tardi, insieme al collega Steve Wozniak, fonda la società informatica “Apple Computer” che ha .. Continua »

Altre frasi di Steve Jobs     Altre frasi Progresso (Licenza foto: Kyro - CC BY-SA 2.0 foto modificata)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster