Frase di Giobbe Covatta categoria Varie
Era così povera che quando si mangiava le unghie apparecchiava la tavola. Spesso prendeva qualcosa di caldo: la febbre. Era sorda, calva, con la forfora, i brufoli e un diploma di ragioneria.
Tratta da: Pancreas. Trapianto del libro Cuore - Mondadori Giobbe Covatta  
VOTA questa frase
1
100%
0
0%
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 1268 volte.
E' stata votata 1 volta.
E' lunga 191 caratteri.

La scheda dell'autore: Giobbe Covatta
Giobbe Covatta, Comico, attore e scrittore
Nascita: Taranto (Puglia) il 11/6/1956+ Età e Segno

Trascorre la giovinezza a Napoli lavorando come animatore e poi dall'87 Gianni Maria Covatta fa il suo debutto in televisione con il programma “Una notte all'Odeon” per continuare la carriera di comico su Rai 2 partecipando a “Tiramisù”, “Chi c'è c'è” e“Fate il vostro gioco”. La popolarità lo investe all'inizio degli anni '90 quando .. Continua »

Altre frasi di Giobbe Covatta     Altre frasi Varie (Licenza foto: RanZag - CC BY-SA 2.0 foto modificata)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster | Privacy | Cont@tti
Trovaci su Facebook