×
Ultime Frasi
Frasi di Film
Frasi Celebri
Aforismi
Frasi Amore
Frasi Belle
Frasi Poster
Film Poster
Indovinelli
Rompicapo
Poesie
Proverbi
Modi di dire
Palindromi
Scioglilingua
Auguri Feste
Argomenti
Top mese
INDICI ED ELENCHI
+ Elenco Autori + Elenco Attori + Film A-Z + Film per Anno
NETWORK PaginaInizio
⚒ Servizi e strumenti ⇐  Chiudi menù
© Adv Solutions SRL (2005-2022)
A tutti. Se muoio non incolpate nessuno. E per favore, niente pettegolezzi: il defunto non li poteva sopportare. Mamma, sorelle compagni, perdonatemi. Non è una soluzione (non la consiglio a nessuno), ma io non ho altra scelta. Lilja, amami. Compagno governo, la mia famiglia è Lilja Brik, mia madre e le mie sorelle e Veronika Vitol’dnovna Polonskaja. Se agirai affinché abbiano un’esistenza decorosa ti sarò riconoscente. I versi qui iniziati dateli ai Brik, loro sapranno che farne. Come si dice,
l’incidente è chiuso:
La barca dell’amore si è spezzata contro gli scogli banali della quotidianità.
La vita e io siamo pari,
inutile elencare
offese,
dolori,
torti reciproci.
Voi che restate siate felici.
Da: Lettera d’addio di Vladimir Majakovskij
Vladimir Majakovskij

VOTA questa frase
0
50%
0
50%


INFORMAZIONI SULLA FRASE
E' stata visualizzata 274 volte.
E' lunga 737 caratteri.
L'autore è Vladimir Majakovskij: Poeta, scrittore, rivoluzionario, regista teatrale sovietico
Nascita: Bagdati (Russia) il 07/07/1893data morte il 14/04/1930
Nato a Bagdadi, in Georgia, nel 1894 Majakovskij si trasferisce a Mosca nel 1906 per frequentare il liceo. Tuttavia due anni dopo venne arrestato per ripetuta propaganda antizarista e per questo motivo poté tornare a studiare solo nel 1911, alla scuola di arti figurative, aderendo alla corrente futurista. Partecipò alla Rivoluzione nel 1917 e successivamente lavorò .. Continua »
  Link sponsorizzati
  Argomenti correlati a 'Morte'
Vivere
Vita
Guerra
Religione
Paura
Tempo
Nascita
Dolore


PaginaInizio.com
© Adv Solutions SRL (2005-2022)