Chi ha inventato la retromarcia?
Ti trovi in » Trasporti » Auto

Sul cambio la retromarcia è indicata con la lettera R

Sul cambio la retromarcia è indicata con la lettera R

Oggigiorno è inconcepibile un'auto senza retromarcia, ma i primi prototipi di automobili ne erano sprovvisti; sul finire dell'800 le auto potevano solamente andare avanti. Ma già nel 1887, Karl Benz, cioè l'inventore dell'auto brevettò il primo cambio a due velocità con marcia indietro.

Questo doppio rapporto, chiamato Kripto, consentiva ai mezzi di affrontare strade in salita. Fin dalla prima installazione si capì che era in grado di dare un valore aggiunto alla guida, ma per molto tempo rimase solo un optional.
Infatti anche Wilhelm Maybach e Gottlieb Daimler adottarono dei sistemi analoghi, ma fino al 1905 i trasporti di massa dovevano ancora prendere il via. Le vetture erano impiegate soprattutto a livello sportivo e le manovre venivano fatte a spinta.

Poi dal 1905 si cominciò a prevedere la retromarcia per quasi tutte le automobili e un anno più tardi, nel 1906, il termine stesso, “retromarcia”, fece il suo ingresso nella lingua italiana. Fino a quel momento infatti venivano utilizzate espressioni diverse, tra le quali “moto retroattivo”.

2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Auto  Invenzioni  


Licenza foto #1 Sul cambio la retromarcia è indicata ...: Pubblico Dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala