Come prevenire il contagio da Coronavirus?
Ti trovi in » Salute » Igiene

Il virus denominato coronavirus (Coivid -19) la cui epidemia è scoppiata in Cina nel dicembre 2019, ha dimostrato una virulenza notevole e la possibilità di contagio fra le persone si è dimostrata alta, non a caso sulla nave da crociera Diamond Princess ci sono stati centinaia di infettati e nelle città cinesi che sono state il focolaio dell'infezione (come Wuhan), si sono adottate misure drastiche con le città che hanno assunto un aspetto spettrale. Dopo alcuni ritardi e reticenze sulla diffusione del virus, avvenuti in Cina, l'OMS ha dichiarato l'emergenza sanitaria globale per il coronavirus il 31/01/2020.
Anche se alcuni politici ed esperti dicono di non preoccuparsi, se si analizzano i dati in modo obiettivo la situazione appare preoccupante e rischiosa, infatti anche se la mortalità si attesta intorno al 2,5%, le persone infettate che necessitano di ricovero per insufficienza respiratoria sono fra il 15% ed il 20%, ciò in caso di diffusione di focolai determinerebbe situazioni di panico con impossibilità di curare ed accogliere i malati, come peraltro sta avvenendo in alcune zone della Cina.
Sebbene tutti i virus possono trasmettersi anche senza sintomi, il rischio di contagio per il coronavirus ad oggi passa soprattutto attraverso la tosse, lo starnuto, il toccarsi occhi, naso e mucose con le mani infette.

- Cosa bisogna fare per prevenire il contagio?

1) Per prevenire un contagio, nei limiti del possibile, è quindi importante evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani sporche, così come vanno evitati contatti con persone che hanno l'infezione o, se non si possono evitare, mantenere la distanza di circa due metri.

2) Inoltre è raccomandato come regola primaria, di lavarsi bene le mani con acqua e sapone per almeno 40 secondi. Se questo non è possibile per mancanza di acqua, si può utilizzare un disinfettante che contenga almeno il 60% di alcol.

3) L'uso delle mascherine, soprattutto in luoghi affollati, è una forma di protezione aggiuntiva, sebbene non sia stato raccomandato ufficialmente nei luoghi in cui il virus ha ancora una diffusione limitata.

- Cosa bisogna fare se si pensa di essere stati contagiati?

Nel caso in cui si dovessero accusare i sintomi (raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, difficoltà respiratorie) bisogna rivolgersi al medico, evitando contatti con i familiari ed altre persone. Quando si starnutisce usare sempre un fazzoletto e gettarlo via, o in alternativa l'incavo della manica piegando il braccio all'altezza del gomito. Inoltre è bene pulire e disinfettare gli oggetti che si toccano più frequentemente.

- Cosa posso monitorare la diffusione del virus ?

I ricercatori della Johns Hopkins Whiting School of Engineering di Baltimora (USA) hanno creato una mappa interattiva che mostra l’andamento giornaliero delle infezioni da coronavirus (2019-nCoV) a livello globale. La mappa evidenzia i casi riconosciuti ufficialmente ed è navigabile con lo Zoom per aree geografiche e singoli paesi, questo consente di verificare preventivamente i rischi in caso di viaggi o spostamenti.

11
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Igiene  Virus  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook