E' possibile stampare carne e cibo con le stampanti 3D?
Ti trovi in » Tecnologia » Cibo

Le stampanti 3D possono essere utilizzate per applicazioni impensabili

Le stampanti 3D possono essere utilizzate per applicazioni impensabili

In molti film di fantascienza abbiamo visto umani e astronauti consumare cibo che viene prodotto in modo sintetico da macchinari futuristici, conservando anche le proprietà di aspetto e gusto prelibato.
Ma una soluzione del genere sarebbe già praticabile con le tecnologie attuali? Molti di voi se lo saranno chiesto, salvo poi ritenere come del tutto inverosimile una soluzione del genere.
E invece la cosa è fattibile, tanto che la realtà sembra aver superato la fantascienza visto che sulla stazione spaziale internazionale (ISS), ai primi di ottobre 2019, è stata stampata proprio la prima bistecca con una stampante 3D.
La generazione è avvenuta partendo da cellule di bovino senza alcuna macellazione, ed è risultata adatta per essere consumata dagli umani. L'esperimento è stato condotto da una società israeliana e si è basato su pochi ingredienti, oltre alle cellule bovine aggregate (in termine tecnico sferoidi) gli scienziati hanno combinato dei bio-inchiostrì, utilizzati come fattori di crescita per tessuti biologici, il tutto è stato assemblato grazie a forze magnetiche che hanno prodotto quindi un tessuto di carne commestibile. Il progetto è ancora agli albori e serviranno diversi anni prima che venga perfezionato in una tecnologia stabile, ma la strada per la produzione di carne e cibo green è ormai segnata.
La stazione spaziale internazionale ISS

Forse in futuro potremmo dire addio agli enormi allevamenti di bovini e suini utilizzati per produrre carni da macello, risparmiando così tempo e grosse quantità di acqua ed energia, attualmente utilizzate per queste produzioni; inoltre si apre concretamente la possibilità di fornire alimentazione indipendente a stazioni spaziali e future colonie orbitali. In prospettiva, alcuni pensano che questa tecnologia potrà attenuare anche le dolorose crisi alimentari che affliggono il pianeta.
Particolare curioso di questo esperimento spaziale, è stata la stampa rapida del tessuto, resa possibile grazie all'assenza di peso e gravità nello spazio. La bistecca prodotta assomigliava quindi ad una sfera, perché nello spazio le cellule non sono spinte verso il basso ma si depositano in modo uniforme.

2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Cibo  Spazio  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook