Qual è il posto più sicuro in aereo?
Ti trovi in » Trasporti » Aerei

Un\'indagine sugli ultimi 50 incidenti aerei ha fornito risultati sorprendenti sulle possibilità di sopravvivenza

Un\'indagine sugli ultimi 50 incidenti aerei ha fornito risultati sorprendenti sulle possibilità di sopravvivenza

La paura di volare è ricorrente in molti viaggiatori, che spesso rinunciano a questo comodo e veloce mezzo di trasporto proprio per questo motivo. Gli incidenti aerei e le loro ricostruzioni hanno ispirato film di vario tipo come Flight (2012), Alive (1993) e serie televisive popolari come 'Quei secondi fatali'.
Di recente, una società americana che collabora con al FAA (Federal Aviation Administration) ha effettuato un'analisi completa e dettagliata degli ultimi cinquanta schianti di aerei registrati in tutto il mondo, rilevando risultati statistici sorprendenti sulle possibilità di sopravvivenza, in relazione alla posizione del passeggero. La ricerca è assolutamente affidabile perché effettuata consultando il database «Csrtg» dell’ente FAA, che contiene per ogni aereo e passeggero imbarcato, la planimetria dei sedili con l’indicazione delle conseguenze fisiche subite: dal decesso per l’impatto, annegamento, ustioni o altro, alle lesioni riportate di natura temporanea o permanente. Anche se la velocità, l’impatto ed il contesto geografico dell'incidente differiscono per ogni volo e influiscono sul risultato finale dell'incidente o del disastro aereo, i dati conducono inevitabilmente alle seguente conclusione: le probabilità di morte salgono drasticamente quando i posti a sedere si avvicinano alla cabina di pilotaggio e quindi alla parte anteriore dell'aereo.
Infatti più ci si allontana dalla cabina per sedersi in fondo all’aereo, più la probabilità di sopravvivenza cresce. Si passa dal 40% di chance della prima classe o Business, al 57% del settore successivo dell’aereo fino alle ali. La percentuale di sopravvivenza sale al 62% nella fusoliera dopo il raccordo con le ali ed i motori, per arrivare addirittura al 70% nell’ultima decina di file, quelle solitamente associate alle classi più economiche.
Il paradosso di questi dati consuntivi, dimostra quindi che chi meno spende e si siede sui sedili posteriori di una classe economy, una una percentuale di rischio morte del solo 30% in caso di incidente aereo, mentre chi occupa i sedili di una classe prima o Business, ha una probabilità doppia (60%) per l'evento più traumatico.

A parte la posizione del posto, quali altri fattori sono decisivi per salvarsi?
L'analisi degli incidenti aerei ha portato però anche ad un'altra conclusione, ovvero l'importanza di prestare la massima attenzione alle istruzioni di sicurezza fornite dal personale prima della partenza. Distrarsi o ascoltare la musica in tale occasione può essere fatale in caso di incidente, soprattutto per i viaggiatori non abituali.
Allo stesso modo il fatto di dormire nel volo, oppure di togliersi le scarpe ed anche indossare abiti scomodi ha determinato una mortalità superiore nei passeggeri. Un altro elemento importante è la distanza dalle uscite di emergenza, infatti è stato dimostrato che chi è seduto al massimo entro 5 file da un’uscita di emergenza, incrementa sensibilmente le possibilità di sopravvivenza.

1
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Aerei  Viaggi  Sicurezza  


Licenza foto #1 Un\'indagine sugli ultimi 50 incidenti ...: Pubblico Dominio







Quante Champions League ha vinto l'Inter?











In gravidanza si deve mettere la cintura di sicurezza?








Quanto misura un pollice?




Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


Genio PaginaInizio.com

© Adv Solutions SRL 
(Siamo online dal 2005)

Indice Genio | Argomenti