Frase di Geoffrey Chaucer categoria Varie
Quando aprile con le sue dolci piogge ha penetrato fino alla radice la siccità di marzo, impregnando ogni vena di quell'umore che la virtù di dar ai fiori, quando anche Zeffiro col suo dolce flauto ha rianimato per ogni bosco e ogni brughiera i teneri germogli, e il nuovo sole ha percorso metà del suo cammino in Ariete, e cantando melodiosi gli uccelletti che dormono tutta la notte ad occhi aperti la gente è allora presa dal desiderio di mettersi in pellegrinaggio.
Tratta da: I racconti di Canterbury - Mondadori Geoffrey Chaucer  
VOTA questa frase
2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 1715 volte.
E' stata votata 2 volte.
E' lunga 469 caratteri.

La scheda dell'autore: Geoffrey Chaucer
Geoffrey Chaucer, Scrittore, poeta, diplomatico e burocrate
Nascita: Londra (Inghilterra) anno 1343data morte il 25/10/1400

Della sua vita non sappiamo molto; una prova scritta dimostra il suo lavoro come paggio e diplomatico alla corte della duchessa inglese Elisabetta de Burgh, nonché a servizio dello Stato, per cui raccoglie e cataloga rifiuti in metallo. Peregrina o viaggia come messaggero tra la Spagna e il Belgio e nel 1366 prende in moglie Philippa Roet da cui ha .. Continua »

Altre frasi di Geoffrey Chaucer     Altre frasi Varie (Licenza foto: Pubblico dominio)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Per Webmaster | Cont@tti
Trovaci su Facebook