Ho ancora nel naso l'odore che faceva il grasso sul fucile mitragliatore arroventato. Ho ancora nelle orecchie e sin dentro il cervello il rumore della neve che crocchiava sotto le scarpe, gli sternuti e i colpi di tosse delle vedette russe, il suono delle erbe secche battute dal vento sulle rive del Don. Ho ancora negli occhi il quadrato di Cassiopea che mi stava sopra la testa tutte le notti e i pali di sostegno del bunker che mi stavano sopra la testa di giorno.
Tratta da: Il sergente nella neve - Einaudi Mario Rigoni Stern  
VOTA questa frase
0
50%
0
50%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 171 volte.
E' stata pubblicata in data 25/02/21.
E' lunga 469 caratteri.

La scheda dell'autore: Mario Rigoni Stern
Mario Rigoni Stern, Scrittore
Nascita: Asiago (Veneto) il 1/11/1921+ Età e Segno

Mario Rigoni Stern è stato un militare e scrittore italiano. Il suo romanzo più noto è Il sergente nella neve , un'autobiografia della ritirata di Russia. Legatissimo alla sua terra, l'altopiano di Asiago, era .. Continua »

Altre frasi di Mario Rigoni Stern     Altre frasi Guerra_pace

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster