Frasi sugli eccidi delle Foibe
Foibe
Frasi sugli eccidi delle Foibe
Frasi inerenti gli eccidi del dopoguerra ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia, ricordati il 10 febbraio nel 'Giorno del ricordo'.
Condividi su Facebook
Condividi su Google+
Fummo condotti in sei, legati insieme con un unico filo di ferro, oltre a quello che ci teneva avvinte le mani dietro la schiena, in direzione di Arsia. Indossavamo i soli pantaloni e ai piedi avevamo solo le calze. Un chilometro di cammino e ci fermammo ai piedi di una collinetta dove, mediante un filo di ferro, ci fu appeso alle mani legate un masso di almeno 20 k. Fummo sospinti verso l’orlo di una foiba, la cui gola si apriva paurosamente nera.
Raoul Pupo   Inserita: 10/02/2017 Tratta da: Foibe (Mondadori 2003)

Le Foibe
Eran giorni di sangue eran giorni senza fine
per le orde slave era l'ultimo confine
erano gli ultimi fuochi di un'infinita guerra
e quei barbari feroci volevan quella terra
Uomini e donne venivan massacrati
loro sola colpa italiani essere nati
Vecchi e bambini dettati negli abissi
spinti giù nel vuoto dai gendarmi rossi
Foibe nella roccia e di roccia anche il cuore
di un maresciallo boia di tanta gente senza nome
venivano sospinti con furore e odio
vittime prescelte per un vero genocidio
e dopo cinquant'anni han finito di scoprire
ciò che sempre si è saputo continuano a mentire
ma non avranno mai pace quelle nude ossa
finchè esisterà l'immonda bestia rossa
E' passato tanto tempo ma il mio cuore gioisce ancora
quando Signora Morte suonò la sua ultima ora
per quel maresciallo assassino di innocenti
per quel boia immondo assassino di tanti
E non posso più scordare e il mio
cuore piange ancora
al ricordo di un presidente che ha baciato la bara
presidente di quell'Italia che ha voluto dimenticare
chi fu massacrato perchè italiano voleva restare
Sergio Fumich   Inserita: 07/01/2016 Tratta da: Le mani sulle Foibe (2012 - Lulu.com)

«A guerra finita, i fascisti e i nazisti che finirono nelle foi­be istriane furono una esigua minoran­za. Subirono quella sorte cattolici contrari all'ateismo comu­nista, democratici che non intendevano tradire la propria italianità, possidenti che non volevano farsi spogliare dei loro beni senza fiata­re, operai che crede­vano di poter sce­gliere con il voto il proprio destino».
Marino Micich   Inserita: 10/02/2015 Tratta da: La rivoluzione mancata (Koinè)

E’ stato solo molto tardi che ho imparato qualcosa sulle foibe, e ho saputo di amici di mio padre che erano scomparsi così.
Toni Capuozzo   

L'occupazione jugoslava che a Trieste durò quarantacinque giorni, fu causa non solo del fenomeno delle foibe ma anche delle deportazioni nei campi di concentramento jugoslavi di popolazioni inermi. In Istria, a Fiume e in Dalmazia, la repressione Jugoslava costrinse molte persone ad abbandonare le loro case. La popolazione italiana che apparteneva a quella regione fu quasi cancellata e di quell'orrore, per troppo tempo, non si è mantenuto il doveroso ricordo. Non possiamo dimenticare e cancellare nulla; non le sofferenze inflitte alle minoranze negli anni del fascismo e della guerra, né quelle inflitte a migliaia e migliaia di italiani.
Pietro Grasso   

 Frasi dalla n° 1 al n° 5 di 'Foibe' su 5 Totali


Ricerca
Parola, Autore, Film..

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio - All rights reserved
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster frasi | Cont@tti
Frasi su Facebook