Foto di giuseppe ungaretti
Frasi di Giuseppe Ungaretti
Pagina 1/2
La scheda di Giuseppe Ungaretti
Poeta e scrittore
Nascita: Alessandria d'Egitto (Egitto) il 8/2/1888data morte il 1/6/1970
Perde accidentalmente il padre, operaio di origine toscana, quando ha solo due anni. Con i proventi del forno di famiglia, sua madre lo iscrive in una prestigiosa scuola svizzera dove sboccia la passione per la poesia, stimolata anche dal vivace ambiente multiculturale della città. Intorno al 1912 si trasferisce a Parigi per studiare; qui stringe amicizia con protagonisti della cultura come Apollinaire, Papini, Picasso e Modigliani, grazie a cui pubblica alcuni componimenti in versi sulla rivista italiana “Lacerba”. Prende parte ai combattimenti sul Carso durante la prima guerra come volontario di fanteria, occasione che nel 1916 porta alla pubblicazione di “Il porto sepolto” poi, terminati i conflitti, collabora con “Il Popolo d'Italia” come corrispondente in Francia, lavora nell'ufficio stampa dell'ambasciata italiana, compone la raccolta dal titolo “Allegria di naufragi” e mette al mondo due figli insieme a sua moglie Jeanne Dupoix, sposata nel 1920. Un anno dopo è negli uffici romani del Ministero degli Esteri e poi nel 1925 aderisce al fascismo firmandone il manifesto, mentre scrive su varie riviste e dà alle stampe i “Sentimento del Tempo”, opera che testimonia la sua ritrovata fede cattolica e che precede “Il povero nella città” e “Il deserto dopo”, frutti letterari dell'esperienza come inviato per “La Gazzetta del Popolo”. Dal '36 al '42 insegna letteratura nella brasiliana San Paolo e poi fino al '65 all'università di Roma; nel frattempo esce la collezione “Vita di un uomo” e poi nel '69 stende i versi di “L'Impietrito e il Velluto”, ultima poesia composta in vita.
Condividi su Facebook
La più letta di “Giuseppe ungaretti”
Il vero amore è come una finestra illuminata in una notte buia. Il vero amore è una quiete accesa.
Giuseppe Ungaretti  

 Il volto dell'amore

Giuseppe Ungaretti   Inserita: 01/03/2019

La luna rimarrà la luna
La luna rimarrà la luna
E ci saranno sempre
Giovani che di sera
Al suo lume appartati
Si sorprenderanno
a dire le parole felici.
Anche se troppi
I satelliti artificiali
Non riusciranno mai
con le loro indiscrete apparizioni
a disturbarne l’incanto antico.
Giuseppe Ungaretti   Inserita: 12/11/2017

Ti basta un'illusione per farti coraggio.
Giuseppe Ungaretti   Inserita: 12/11/2016

Non gridate più
Cessate d'uccidere i morti,
Non gridate più, non gridate
Se li volete ancora udire,
Se sperate di non perire.
Hanno l'impercettibile sussurro,
Non fanno più rumore
Del crescere dell'erba,
Lieta dove non passa l'uomo.
Giuseppe Ungaretti   Inserita: 07/12/2015

Stelle
Tornano in alto ad ardere le favole.
Cadranno colle foglie al primo vento.
Ma venga un altro soffio,
Ritornerà scintillamento nuovo.
Giuseppe Ungaretti   Inserita: 01/07/2015

La madre
E il cuore quando d'un ultimo battito
avrà fatto cadere il muro d'ombra
per condurmi, Madre, sino al Signore,
come una volta mi darai la mano.
In ginocchio, decisa,
sarai una statua davanti all'eterno,
come già ti vedeva
quando eri ancora in vita.
Alzerai tremante le vecchie braccia,
come quando spirasti
dicendo: Mio Dio, eccomi.
E solo quando m'avrà perdonato,
ti verrà desiderio di guardarmi.
Ricorderai d'avermi atteso tanto,
e avrai negli occhi un rapido sospiro.
Giuseppe Ungaretti   Inserita: 27/07/2013

Vita. Corruzione che s'adorna di illusioni.
Giuseppe Ungaretti   

Due note
Inanella erbe un rivolo,
un lago torvo il cielo glauco offende.
Giuseppe Ungaretti   

Tramonto
Il carnato del cielo
sveglia oasi
al nomade d'amore
Giuseppe Ungaretti   

Natale
Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade.
Ho tanta
stanchezza
sulle spalle.
Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata.
Qui
non si sente
altro
che il caldo buono.
Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare.
Giuseppe Ungaretti   

Sono un grumo di sogni.
Giuseppe Ungaretti   

Fratelli
Di che reggimento siete
fratelli?
Parola tremante
nella notte.
Foglia appena nata
Nell'aria spasimante
involontaria rivolta
dell'uomo presente alla sua
fragilità
Fratelli.
Giuseppe Ungaretti   Tratta da: L'allegria - Mondadori 

Le poesie dell'Allegria sono scritte per dire con la massima precisione possibile (non si arriva mai ad esprimersi con precisione), ma, insomma, per dire con la massima approssimazione quello che sentivo: dire così in pochissime parole... Non c'era tempo.
Giuseppe Ungaretti   Tratta da: Vita, poetica, opere scelte - Mondadori 

Sono una creatura
La morte
si sconta
vivendo.
Giuseppe Ungaretti   

Soldati
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie.
Giuseppe Ungaretti   

La parola è impotente, la parola non riuscirà mai a dare il segreto che è in noi, mai. Lo avvicina.
Giuseppe Ungaretti   

Mattina
M'illumino
d'immenso.
Giuseppe Ungaretti   

Volontà di vivere nonostante tutto, stringendo i pugni, nonostante la morte.
Giuseppe Ungaretti   

Una colomba
D'altri diluvi una colomba ascolto.
Giuseppe Ungaretti   

Il vero amore è una quiete accesa.
Giuseppe Ungaretti   Tratta da: Sentimento del tempo - Mondadori 

 21 frasi di 'giuseppe ungaretti' su 22 in archivio  (Licenza foto: Pubblico dominio)


Ricerca
Parola, Autore, Film..

AUTORI per Tipo

Cinema (360)
Letteratura (188)
Musica (103)
Spettacolo (102)
Politica (86)
Sport (79)
Filosofia (67)
Religione (52)
Economia (51)
Arte (49)
Scienze (48)
Giornalismo (48)
Storia (40)
Varie (17)

+ Elenco Autori
+ Elenco Attori
+ Elenco Argomenti
+ Tutte le frasi

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Barzellette | Webmaster frasi | Cont@tti
Frasi su Facebook