Frasi sull'Italia
Italia
Frasi sull'Italia
Pagina 1/3
Citazioni d'autore e non solo che descrivono il nostro Paese sotto tutti gli aspetti, dal valore culturale alle bellezze naturali, dalla politica interna alla reputazione globale.
Condividi su Facebook
Per Noi. Per Voi. Per chi in questi anni ha cominciato in silenzio la risalita, per chi ci ha creduto, per chi ha sofferto, per chi non ci credeva, per chi ha vissuto momenti terribili in questo anno e mezzo. Come italiani abbiamo dimostrato ancora una volta di saper lottare attraverso le difficoltà, perché il nostro cuore è grande, la nostra tenacia è infinita. Perché oggi siamo tutti, un po’ di più, Fratelli d’Italia. Godiamoci questa gioia, godiamoci queste emozioni. L’Unione di un Popolo. L’Unione di una Squadra. La Vittoria è di tutti quelli che oggi si sentono così: Fieri di essere italiani.
Leonardo Bonucci  Novità: Inserita: 17/07/2021

 Buona festa della Repubblica

La Redazione   Inserita: 02/06/2021

La voce di uno stato indipendente si era sparsa a macchia d'olio, prima sulla riviera romagnola, poi in tutta Italia e alla fine venivano da tutta Europa, per vedere con i loro occhi quello che per loro era una specie di miracolo.
L'isola delle rose  Elio Germano   Inserita: 23/12/2020

Dopo alcuni anni dalla mia tripletta contro il Brasile ai mondiali del 1982, tornai in Brasile e un tassista mi riconobbe subito: "Dovresti scendere da questa macchina, sei il boia del Brasile!"
In realtà dovrebbero ringraziarmi, perché da quella sconfitta impararono molto, cambiando anche modo di giocare.
Paolo Rossi   Inserita: 11/12/2020

Quello fu un Mondiale diverso da tutti gli altri. Non era un successo che riguardasse solo noi, la squadra, ma una vittoria che apparteneva a tutti, coinvolgeva milioni di persone. Era l'82, l'Italia usciva appena dagli Anni di piombo, dal delitto Moro... La vittoria del Mondiale in Spagna spazzò tristezze, angosce e paure. Per il Paese rappresentò un motivo di riscatto, una botta di ottimismo. Per tutti questi motivi dico che fu un Mondiale unico.
Paolo Rossi   Inserita: 10/12/2020

Sa perché noi italiani abbiamo spesso tollerato la burocrazia e i suoi misfatti? Perché la burocrazia era la mamma, il ventre molle e accogliente nel quale sparire e riemergere il 27 di ogni mese. Tra coloro che ce l'avevano fatta c'era la granitica convinzione che ogni cosa che accadesse fuori non li riguardava.
Gigi Proietti   Inserita: 08/07/2020

Abbiamo scortato con il nostro personale i quantitativi di mascherine dalle aziende produttrici agli aerei cargo per evitare furti come avvenuto a volte in Cina, in Russia e in Ungheria. Consapevoli di portare in Italia dispositivi di protezione utilissimi per gli ospedali in primis ma anche per i cittadini...ora tutto il nostro lavoro è stato vanificato, le scatole sono ferme nei magazzini. E io sono stata messa alla gogna. [In merito all'inchiesta sulle mascherine durante l'emergenza Covid-19]
Irene Pivetti   Inserita: 04/05/2020

La pandemia in Italia ha dimostrato che siamo tutti uguali, fino alla scomparsa del Coronavirus.
Francesco Agati   Inserita: 20/04/2020

Uno dei caratteri italiani, e forse quello che è più malefico per l'efficienza della vita pubblica del nostro paese, è la mancanza di fantasia drammatica.
Antonio Gramsci   Inserita: 14/04/2020

Posto che più stiamo in casa e meno contagiati e meno decessi ci sono, dovremo pensare a come non stare in casa altri tre anni e a come evitare una seconda ondata. È qui che vedo delle carenze a tutti i livelli della macchina organizzativa.
Pietro Senaldi   Inserita: 03/04/2020

In Cina nessuno usciva di casa ma noi non riusciamo a replicare quel modello perché siamo una democrazia da più di 70 anni e non siamo in grado di rinunciare a diritti e valori irrinunciabili: un minimo dobbiamo lasciare e questo minimo è il mezzo con cui il virus, seppur in minor misura, riesce a circolare. [In relazione al Coronavirus]
Attilio Fontana   Inserita: 22/03/2020

Conte ha diffuso il panico nel mondo e se non disinneschiamo la bomba mediatica tra un po' saremo più isolati della Nord Corea. Siccome poi i mercati sono nervosi e l'economia è sensibile, il passaggio dal terrore al default del Paese è un attimo.
Pietro Senaldi   Inserita: 01/03/2020

Venezia era proprio la città dei miei sogni e la realtà superò tutte le mie fantasie a ogni ora della giornata, la mattina e la sera, nella calma del sereno e nei cupi riflessi dei temporali. Amavo questa città di per se stessa ed è la sola al mondo che io abbia amato in questo modo, perché una città mi ha sempre fatto l'effetto di una prigione che sopporto a causa dei miei compagni di cattività. A Venezia si potrebbe vivere a lungo anche da soli e posso capire come ai tempi del suo splendore e della sua libertà i suoi figli l'abbiano quasi personificata nel loro amore e l'abbiano amata non come una cosa ma come un essere.
George Sand   Inserita: 22/09/2019

Avete fatto male i calcoli. Vi siete dimenticati che, oltre lo steccato dalla vostra avidità e della vostra disonestà, c’è tutto il resto dell'Italia, quell'Italia che ancora si indigna e che ha voglia di cambiare, l'Italia di chi lavora con onestà rispettando le regole che lo Stato gli chiede. È un'Italia che voi avete umiliato e fatto sentire inutile ed inferiore per decenni, vittima della corruzione, delle tasse e della vostra smania di denaro e di potere.
Danilo Toninelli   Inserita: 03/12/2018

Io credo a questa versione che i grandi eroi etici e pragmatici del Paese, come sono stati il signor Paolo Borsellino e il signor Giovanni Falcone non siano molto graditi a certe forze oscure del nostro Paese. Sono persone alle quali rivolgo sempre la mia ammirazione, e la mia stima profonda. Se l'Italia avesse più persone con questo senso dello Stato, con questa idea del dovere morale prima di agire ad ogni livello, forse questo sarebbe un Paese migliore.
Ennio Fantastichini   Inserita: 03/12/2018

All’estero ci sono bellissimi siti che però rappresentano un momento preciso di un Paese, il suo periodo d’oro: magnifico ma in genere unico. L’Italia invece è straordinaria perché abbiamo capolavori in tutte le epoche: ogni periodo che ci ha preceduto ha lasciato delle meraviglie, è una genialità che fa parte del dna del nostro Paese: i greci con la valle dei Templi, i romani con Pompei, Siena nel medioevo, Firenze nel Rinascimento, la Roma barocca, il ‘700 a Venezia, nell’800 la Reggia di Caserta... sono sbalordito da questa varietà anche dopo tutti i viaggi che ho fatto.
Alberto Angela   Inserita: 21/08/2018 Tratta da: Corriere - 24/12/2017

Difesa dei confini, dalle parole ai fatti: 12 unità navali oggi donate dal Governo italiano alla Guardia costiera libica per pattugliare, soccorrere, proteggere.
Matteo Salvini   Inserita: 05/07/2018

Il Paese giustamente attende la nascita di un esecutivo e attende risposte. Sarà il governo del cambiamento. Il mio intento è di dar vita a un governo dalla parte dei cittadini, che tuteli i loro interessi.
Giuseppe Conte   Inserita: 23/05/2018

Il patrimonio italiano è fatto di idee, è un tesoro che ci è stato lasciato come testamento spirituale.
Laura Biagiotti   Inserita: 31/05/2017

La scalata a Mediaset da parte di Bolloré è l'ennesimo attacco dalla Francia al sistema italiano, Prima Parmalat, poi Edison, adesso Mediaset. Siamo di fronte ad una nova scorreria, ma gli strumenti per difendere un'azienda così strategica ci sono.
Paolo Romani   Inserita: 11/05/2017 Tratta da: Intervista a Repubblica del 16/12/16

Noi siamo un paese senza memoria. Il che equivale a dire senza storia. L'Italia rimuove il suo passato prossimo, lo perde nell'oblio dell’etere televisivo, ne tiene solo i ricordi, i frammenti che potrebbero farle comodo per le sue contorsioni, per le sue conversioni. Ma l'Italia è un paese circolare, gattopardesco, in cui tutto cambia per restare com'è. In cui tutto scorre per non passare davvero. Se l'Italia avesse cura della sua storia, della sua memoria, si accorgerebbe che i regimi non nascono dal nulla, sono il portato di veleni antichi, di metastasi invincibili, imparerebbe che questo Paese speciale nel vivere alla grande, ma con le pezze al sedere, che i suoi vizi sono ciclici, si ripetono incarnati da uomini diversi con lo stesso cinismo, la medesima indifferenza per l'etica, con l'identica allergia alla coerenza, a una tensione morale.
Pier Paolo Pasolini   Inserita: 04/01/2017

Io non mi sento legato all'Italia come alla mia Patria, mi considero cittadino del mondo.
Palmiro Togliatti   Inserita: 25/11/2016

Veniamo da molto lontano e andiamo molto lontano! Senza dubbio! Il nostro obiettivo è la creazione nel nostro Paese di una società di liberi e di eguali, nella quale non ci sia sfruttamento da parte di uomini su altri uomini.
Palmiro Togliatti   Inserita: 20/11/2016

Questo è un Paese che ha troppe regole, leggi e norme: non ci si può più muovere. In Italia è più difficile fare impresa che altrove, ci sono più regole, norme, pianificazione.
Bernardo Caprotti   Inserita: 17/10/2016

In Italia la gente ha paura del futuro.
Bernardo Caprotti   Inserita: 13/10/2016

Siamo veramente in una nazione orrenda, io spero che sia soltanto un sogno.
Dario Fo   Inserita: 13/10/2016 Tratta da: La notte della Rete - 5/07/2011

L'Italia è un paese straordinario e non deve cedere a paure reazionarie o alla continua ingerenza di una delle poche chiese, nel mondo, dove i sacerdoti non si possono ancora sposare. Ci saranno dei grandi cambiamenti, su tutti i fronti.
Costantino della Gherardesca   Inserita: 13/07/2016 Tratta da: urbanpost.it 22/02/2016

Il mio arrivo a Milano, quando avevo 19 anni, è stato una cosa sorprendente. Ho dimenticato la Sicilia, completamente per anni, e poi la terra me l'ha fatta pagare. E devo dire che pur non avendo soldi, la Milano degli anni '60 era straordinaria. Sono arrivato lì in inverno, nel periodo natalizio, e vedevo tutte queste luci, gli addobbi, che dalle nostre parti non c'erano. Questa ricchezza di movimento, di gente che comprava i regali. Era una specie di Natale alla Dickens.
Franco Battiato   Inserita: 09/06/2016

Sono convinto che l'Italia abbia grandi chance per il futuro. E ogni volta che canto quella canzone sento che ogni parola di quel testo continua ad avere un peso.
Francesco De Gregori   Inserita: 03/05/2016

Abbiamo fatto l'Italia, si tratta adesso di fare gli italiani.
Massimo d'Azeglio   Inserita: 08/02/2014

Gli italiani sono consapevoli dell'impegno e della straordinaria dedizione che De Gasperi offrì, in anni difficili, alla nascita delle istituzioni della Repubblica, al consolidamento della democrazia dopo il ventennio fascista, al recupero del prestigio e della dignità della Nazione nella comunità internazionale.
Giorgio Napolitano   Inserita: 24/03/2013

Chi ha di più deve dare di più e aiutare quelli che non ce la fanno o sono in difficoltà. Serve equità per restituire all’Italia fiducia, forza e futuro. E oggi equità, giustizia sociale, vuol dire alleggerimento fiscale per le imprese, centralità e difesa del lavoro specie con l’occhio ai giovani pesantemente penalizzati dalla crisi, sostegno alle fasce più deboli della nostra popolazione.
Franco Marini   

Mai come oggi l’Italia vive una stagione che può determinare, in un senso o in quello esattamente opposto, il suo presente ed il futuro delle nuove generazioni. C’è bisogno di lungimiranza e determinazione.
Franco Marini   

Le Associazioni laiche sono numerosissime ma è naturale che il volontariato in Italia spesso si appoggi alla Chiesa Cattolica, non potrebbe essere diversamente, ma questo non significa necessariamente sposare la carità cristiana, o il Cattolicesimo o qualsiasi altra religione.
Ferzan Ozpetek   

Cari ragazzi, tocca a voi. Prendete per mano i vostri genitori, i vostri professori. In questo momento d’incertezza prendete per mano l’Italia.
Liliana Segre   Tratta da: Intervista al Corriere della Sera 

Prima, durante e dopo la mia prigionia mi ha ferito l'indifferenza colpevole più della violenza stessa. Quella stessa indifferenza che ora permette che Italia e Europa si risveglino ancora razziste; temo di vivere abbastanza per vedere cose che pensavo la Storia avesse definitivamente bocciato, invece erano solo sopite.
Liliana Segre   

Ecco, questo sarebbe un sogno, l’avere una scuola in Italia che possa crescere i ragazzi a 360° anche potendo lavorare nel basket non solo come atleti.
Kobe Bryant   Tratta da: Intervista a BaskeTime 

A volte mi capita ancora di pensare in italiano. Prima mi succedeva anche nei sogni, ora non più, e un po’ mi dispiace: mi sembra di far torto ai miei maestri delle elementari, che invece sono stati determinanti. Essere cresciuto in Italia è stato un vantaggio, mi ha insegnato ad adattarmi alle situazioni, ha allargato il mio sguardo.
Kobe Bryant   

Riportare l’Europeo in Italia dopo tanti anni, visto che l’ultimo è stato vinto nel 1968, sarebbe una cosa magnifica che vogliamo fare. Abbiamo le qualità per poterlo fare.
Roberto Mancini   Tratta da: intervista a Sport Mediaset 

Complimenti per lo stadio. La Juve, come sem­pre, arriva prima degli altri. È un grande van­taggio, era ora di vedere un impianto decente anche in Italia.
Roberto Mancini   

Penso che un giocatore italiano meriti di giocare in nazionale, mentre chi non è nato in Italia, anche se ha dei parenti, credo non lo meriti. È la mia opinione.
Roberto Mancini   

La donna super-sofisticata, quella veramente chic, la trovi in America e in Inghilterra, non in Italia. In Italia trovi la donna borghese.
Donatella Versace   

Chiunque pensasse di combattere la Mafia nel "pascolo" palermitano e non nel resto d'Italia non farebbe che perdere tempo.
Carlo Alberto dalla Chiesa   Tratta da: Dall'intervista a Repubblica 10/08/1982 

Lo sanno tutti. Andò così: Cavour convinse la marchesa Giulia di Barolo a produrre un vino forte, secco, à la francaise, al posto di quello dolce e liquoroso che usava allora. Poi Cavour si è detto che, fatto il Barolo, occorreva trovare il cliente, e ha unificato l’Italia per poterlo commerciare.
Philippe Daverio   Tratta da: Uno straniero in Italia del 13/05/2018 

Per me la giovinezza incominciò il 25 aprile: una giovinezza tardiva. Ma è stata bella. In quell’Italia tutto pareva possibile.
Tratta da: Intervista al Corriere della sera del 07/2020

Mai come oggi c’è emergenza ambientale, l’Italia si è totalmente venduta al cemento.
Giulia Maria Crespi   Tratta da: Intervista a Incontri Ravvicinati (2011) 

Grazie alle scarse abilità comunicative del premier Conte e del suo staff, il mondo intero ci ritiene un lazzaretto a cielo aperto. La Fao, organizzazione umanitaria dell'Onu, disdice i convegni in Italia, la Cina mette in quarantena i nostri connazionali, gli Stati Uniti valutano di sospendere i voli con il nostro Paese, l'Austria ferma i lombardo-veneti sui treni, la Francia ci costruisce intorno un cordone sanitario, Israele, il Bahrein e altri ci chiudono le frontiere in faccia. Da porto sicuro siamo diventati porto infetto, però le ong implacabili continuano a sbarcare migranti e nessuno a sinistra batte ciglio.
Pietro Senaldi   

Avevo bisogno di trovarmi in un ambiente per me naturale e da questo punto di vista le Langhe erano perfette, conosco quel territorio da sempre e anzi, ne faccio parte.
Ludovico Einaudi   Tratta da: Io Donna - 10/12/2015 

Più che un paragone, posso dire come si manifesta l’italicità, ovvero l'essere ed il sentirsi italiani. È un network di sorrisi e di bellezza. Emerge e si riconosce quando l’italico incontra una determinata combinazione di colori o di sapori o di tessuti. È una rete di persone che si intendono attorno a determinati valori.
Ilaria Capua   Tratta da: Intervista a La Voce di New York (10/2018) 

Vero che la priorità è la salute ma ora deve andare di pari passo con l'economia. Il Coronavirus ha colto di sorpresa anche la Cina
Pierpaolo Sileri   

 Frasi dalla n° 1 al n° 50 di 'Italia' su 105 Totali



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster