Come si abbreviano gentilissima o gentilissimo?
Ti trovi in » Italiano » Abbreviazioni

Nella corrispondenza ordinaria, così come in quella digitale e quindi tipicamente nelle e-mail, si usano le forme di cortesia "gentilissimo" e "gentilissima", spesso seguita dall'eventuale titolo di studio (ad esempio “dott.” e “dott.ssa”) e infine dal nome e cognome della persona.
Sebbene la scrittura integrale di questi termini non sia scorretta dal punto di vista grammaticale, il tempo ha consolidato l'uso di forme di abbreviazione che sono preferibili.
Le forme più note e utilizzate prevedono l'uso delle seguenti abbreviazioni:
Gentilissimo -> gent.mo
Gentilissima -> gent.ma
Gentilissimi -> gent.mi (Riferito a più persone indipendentemente dal sesso)
Gentilissime -> gent.me (Riferito a più persone tutte di sesso femminile)

Esistono anche ulteriori forme che, sebbene siano meno frequenti, possono trovare utilizzo prevalente nelle situazioni in cui si vuole conferire una particolare eleganza e originalità alla missiva che si sta scrivendo.
Gentilissimo -> gent.issimo
Gentilissima -> gent.issima
Si tratta chiaramente di una forma particolare, che peraltro sembra in contrasto con lo scopo dell'abbreviazione stessa, ovvero ridurre in modo significativo il numero dei caratteri delle parole originali.

Per tutte le forme sopra descritte è anche possibile l'uso della maiuscola iniziale sebbene l'abbreviaizone sia inserita nel mezzo di una frase, quindi Gent.ma/Gent.mo o Gent.issima/Gent.issimo. Questa pratica è preferibile qualora si voglia enfatizzare il ruolo e l'importanza della persona a cui ci si sta rivolgendo.
Esempio: Abbiamo accolto la figura del Gent.mo presidente onorario..

4
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Abbreviazioni  


Licenza foto #1 : Paginainizio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Segnala