Cosa è lo Spread?
Ti trovi in » Società

Il valore dello Spread ha effetti concreti sulle nostre tasche

Il valore dello Spread ha effetti concreti sulle nostre tasche

Periodicamente, sui mezzi di informazione italiani, si parla di "Spread". Ciò accade soprattutto nei momenti di difficoltà economica e quindi in presenza di indicatori economici negativi oppure in presenza di difficoltà politiche che lasciano presagire instabilità con possibile crisi di governo.
In Italia il parametro principale che influenza lo spread è il debito pubblico storico del paese, che ha superato da tempo il valore astronomico di duemila miliardi di euro, oltre al rapporto percentuale del debito sulla produttività del paese (il cosiddetto rapporto deficit/PIL).

Ma che cosa indica lo spread e perché il suo rialzo suscita preoccupazione?
Il termine spread significa letteralmente “divario o differenza” e misura la differenza di rendimento tra i titoli di stato italiani con scadenza decennale (BTP) con quelli tedeschi equivalenti. Il valore dei titoli di stato è un indicatore dello stato di salute dell’economia di un paese, infatti se il paese che emette i titoli di stato è ritenuto solido e quindi in grado di restituire i soldi prestati dai finanziatori alla scadenza naturale dei titoli, i titoli saranno meno rischiosi ed il loro prezzo di acquisto calerà sul mercato.
Quindi, lo spread tra i titoli italiani (BTP) e qulli tedeschi (Bund) indica il livello di rischio a cui ci si espone prestando i soldi all’Italia rispetto alla Germania, paese che in Europa è ritenuto affidabile grazie alla solidità della sua economia e delle sue finanze.
Cosa comporta un rialzo dello Spread?
Innanzitutto vi sono delle conseguenze sull'aumento dei tassi di interesse che lo Stato paga per finanziare il proprio debito, con conseguente maggiore spesa per pagare gli interessi a chi ha acquistato i titoli BTP.
Più concretamente le variazioni dello spread incidono sui conti delle imprese e indirettamente sui nostri portafogli perché l’aumento dei tassi di interesse rende più difficile l’accesso al credito dei privati ma anche delle aziende italiane, rendendole meno competitive.
I cittadini corrono il rischio di pagare in modo più caro mutui e prestiti, avviando così una stretta sugli investimenti e sugli acquisti con ripercussioni sulla crescita del paese, innescando una spirale da cui potrebbe risultare difficile uscire.

L'aumento dello spread può essere un'opportunità?
Ci sono delle categorie di cittadini (come i risparmiatori che hanno liquidità da investire) che possono trarre vantaggio dall'aumento dello spread e quindi dalle sue oscillazioni periodiche. Infatti in corrispondenza di un aumento dello spread con conseguente calo del prezzo dei titoli di stato (i BTP), può risultare conveniente per i risparmiatori acquistare proprio i BTP garantendosi rendimenti netti di buon livello in cambio di un rischio maggiore, ciò fino alla scadenza naturale del titolo che verrà poi rimborsato alla pari (a 100). A questo si aggiunge l'ulteriore possibilità di guadagno in caso di rivendita anticipata dei titoli acquistati, che si concretizzerebbe in presenza di ribasso sostanzioso dello spread con conseguentemente aumento del prezzo dei titoli già acquistati e presenti nel portafoglio.

6
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Soldi  Economia  Guadagnare  


Licenza foto #1 Il valore dello Spread ha effetti ...: Pubblico dominio
Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Segnala abusi
Genio su Facebook