E' possibile utilizzare un codice per proteggere le app?
Ti trovi in » Tecnologia » Applicazioni

Le app più sensibili di messaggistica e chat possono essere protette da un ulteriore codice

Le app più sensibili di messaggistica e chat possono essere protette da un ulteriore codice

A volte il semplice codice di protezione per l'accesso al nostro smartphone (integrato dal riconoscimento del volto) non è sufficiente per garantire la riservatezza dei dati, pensate infatti al tempo di entrata in funzione del blocco oppure al fatto che il codice unico è talvolta conosciuto dalle persone che ci sono vicine e ci frequentano, perché gli è stato detto o semplicemente perché lo hanno notato mentre lo digitavate.
Ecco allora che un ulteriore codice di protezione per alcune app ritenute più sensibili può essere di aiuto a mantenere la propria privacy, stiamo parlando innanzitutto delle applicazioni di messaggistica e chat, come gmal, whatsapp, telegram etc..

Ebbene i sistemi operativi offrono possibilità aggiuntive per proteggere le app con un ulteriore codice o password (diversa dal codice principale del telefono), vediamo quindi come farlo su dispositivi Ios e Android.

Impostare un blocco delle applicazioni su dispositivi iOS
Ci sono alcune applicazioni disponibili su Google Play Store e App Store che consentono di bloccare l'accesso alle tue applicazioni con una password o un codice Pin. Alcune di queste applicazioni sono anche dotate di funzionalità aggiuntive come la scansione delle impronte digitali o il riconoscimento facciale.

Tuttavia anche nelle impostazioni del telefono è possibile agire direttamente impostando un blocco per alcune app selezionate. Per farlo è necessario utilizzare la funzionalità denominata "Tempo di utilizzo", fruibile su iPhone a partire da iOS 12. Consente di bloccare l’accesso a specifiche applicazioni, che possono poi essere sbloccate solo immettendo un PIN apposito.
In pratica basta entarre nelle "Impostazioni" si "Tempo di utilizzo" e attivare la funzione selezionando "1 minuto", dopodiché è possibile selezionare le App o la categoria di App su cui impostare il blocco. In seguito bisogna selezionare "Utilizza codice per Tempo di utilizzo” in basso, e digita per due volte consecutive il codice che intendi utilizzare per bloccare e sbloccare l’accesso alle applicazioni sull’iPhone.

Impostare un blocco delle applicazioni su dispositivi Android

E' possibile usare la funzione "Blocco app" incorporata nel tuo telefono (disponibile su molte versione del Sistema Operativo) che ti consente di impostare una password o un'impronta digitale per proteggere le app selezionate. Basta andare nelle impostazioni del tuo telefono, selezionare "Sicurezza" e cercare l'opzione "Blocco app".

Anche su Android esistono app di terze parti per bloccare le app. Nello store ci sono diverse app disponibili che consentono di bloccare le app del tuo telefono con una password o un'impronta digitale. Alcune delle app più popolari includono AppLock e Smart AppLock.

2
100%
0
0%
Condividi su Facebook


Licenza foto #1 Le app più sensibili di messaggistica e ...: Pubblico dominio







Quante Champions League ha vinto l'Inter?











Cos'è il Thanksgiving?








Perché a Carnevale si lanciano i coriandoli?




Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


Genio PaginaInizio.com

© Adv Solutions SRL 
(Online dal 2005)

Home Genio | Argomenti