E' vero che le donne votano più a sinistra e gli uomini più a destra?
Ti trovi in » Società » Politica

Scopriamo come è suddiviso storicamente il voto fra donne e uomini in Italia

Scopriamo come è suddiviso storicamente il voto fra donne e uomini in Italia

Il successo del film "C'è ancora domani" di Paola Cortellesi ha riacceso l'interesse sul voto femminile in Italia, facendo sorgere alcune domande di interesse generale.
Nel contesto delle elezioni in Italia, è importante considerare che il comportamento di voto non è omogeneo e viene influenzato da tanti fattori. Esiste tuttavia la percezione comune che in Italia le donne tendano a votare maggiormente per i partiti di centro-sinistra, mentre gli uomini preferirebbero quelli di centro-destra. Esamineremo questa ipotesi per vedere se corrisponde alla realtà ed in che misura.

E' vero che le donne votano più a sinistra?
I dati storici sul voto delle donne italiane dal dopoguerra ad oggi mostrano come la loro partecipazione politica sia stata significativa fin dall'inizio. Per esempio, nelle prime elezioni in cui hanno partecipato nel 1946, l'affluenza femminile è stata alta, con circa il 89% delle donne che hanno votato. In queste elezioni, una significativa maggioranza delle donne è stata eletta nelle liste di sinistra. Questo indica una tendenza iniziale delle donne a votare per partiti di sinistra.
Tuttavia, nel contesto politico italiano più recente, le tendenze di voto delle donne, così come degli uomini, si sono diversificate e sono state influenzate da molti fattori, compresi cambiamenti nei partiti politici e nel panorama politico generale. Ad esempio, un'analisi del Centro Italiano Studi Elettorali (CISE) indica che il corpo elettorale femminile si distribuisce su tutto lo spettro politico in misura pressoché equivalente, con una minima prevalenza per i partiti di sinistra.
E' vero che gli uomini votano più a destra?
Per gli uomini la distribuzione del voto è stata abbastanza equilibrata fino al 1980, dopo quella data si è vista una maggiore vicinanza dell'elettorato maschile ai partiti di centro-destra.
Questo sarebbe dovuto al maggior interesse da parte del sesso maschile per le tematiche produttive ed economiche, nonché per quelle di sicurezza e protezione dei confini, tipiche dei partiti dei quell'area politica.





Perché le donne prediligono la sinistra e gli uomini la destra?
Uno studio recente del 2022 ha analizzato il comportamento di voto in relazione alla diversità di genere in diversi paesi europei, Italia compresa. Risulta che in molti paesi le donne tenderebbero a votare in modo leggermente più progressista rispetto agli uomini, con una preferenza per i partiti di sinistra. Questa tendenza è attribuita alle opinioni delle donne su politiche sociali, ambientali e di genere. Ad esempio, in Germania si è notato che le donne hanno a partire dal 2017 hanno iniziato a votare più a sinistra rispetto agli uomini. Come già specificato, stiamo comunque parlando di pochi punti percentuali. La minora attenzione a queste tematiche da parte degli uomini determinerebbe invece l'orientamento maschile prevalente verso i partiti di centro-destra.


4
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Tag: Politica  Elezioni  









Quanti scudetti ha vinto il Milan?











Come si ripara il cartongesso?








Qual è il significato delle classi di protezione FFP?




Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


Genio PaginaInizio.com

© Adv Solutions SRL 
(Siamo online dal 2005)

Indice Genio | Argomenti