Come si spiega dunque la mancanza di visitatori extraterrestri? È possibile che là, tra le stelle, vi sia una specie progredita che sa che esistiamo, ma ci lascia cuocere nel nostro brodo primitivo. Però è difficile che abbia tanti riguardi verso una forma di vita inferiore: forse che noi ci preoccupiamo di quanti insetti o lombrichi schiacciamo sotto i piedi? Una spiegazione più plausibile è che vi siano scarsissime probabilità che la vita si sviluppi su altri pianeti o che, sviluppatasi, diventi intelligente. Poiché ci definiamo intelligenti, anche se forse con motivi poco fondati, noi tentiamo di considerare l'intelligenza una conseguenza inevitabile dell'evoluzione, invece è discutibile che sia così. I batteri se la cavano benissimo senza e ci sopravviveranno se la nostra cosiddetta intelligenza ci indurrà ad autodistruggerci in una guerra nucleare.
 Stephen Hawking  
VOTA questa frase
2
100%
0
0%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 2135 volte.
E' stata votata 2 volte.
E' lunga 865 caratteri.

La scheda dell'autore: Stephen Hawking
Stephen Hawking, Fisico, cosmologo, matematico e astrofisico
Nascita: Oxford (Inghilterra) il 8/1/1942data morte il 14/3/2018

Nasce esattamente 300 anni dopo il suo maestro di sempre, Galileo Galielei, e nonostante la malattia neurologica che lo colpisce in giovinezza e lo costringe gradualmente alla paralisi, durante gli anni dell'università a Cambridge prosegue in maniera brillante i suoi studi cosmologici e quantistici, oltre a sposarsi .. Continua »

Altre frasi di Stephen Hawking     Altre frasi Progresso (Licenza foto: RogDel - CC BY-SA 2.0 foto modificata)

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster