La cosa di cui più mi vanto è stata l'invenzione del modulo ad albero di Natale: avevo tantissimi centrocampisti dai piedi buoni e fu la chiave per farli giocare tutti insieme dando alla squadra un equilibrio unico. Il giorno più importante fu la finale di Champions vinta a Manchester contro la Juve: mi permise di togliermi l'etichetta di allenatore perdente che i due anni alla Juventus mi avevano appiccicato addosso.
 Carlo Ancelotti  
VOTA questa frase
0
50%
0
50%
Condividi su Facebook
Informazioni sulla frase
Questa frase è stata visualizzata 228 volte.
E' lunga 421 caratteri.

La scheda dell'autore: Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti, Allenatore di calcio ed ex calciatore
Nascita: Reggiolo (Emilia Romagna) il 10/6/1959+ Età e Segno

Da giocatore ha esordito in Serie C nel Parma per poi passare dapprima alla Roma, dove ha vinto lo scudetto e poi al Milan di Sacchi, dove ha vinto due scudetti, due Coppe dei Campioni e due Coppe Intercontinentali. Ha iniziato la carriera di allenatore, dopo essere stato vice del CT Sacchi al campionato del mondo 1994, nella Reggiana in Serie B. È passato poi al .. Continua »

Altre frasi di Carlo Ancelotti     Altre frasi Sport

Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster