Frasi sui campioni
Campioni
Frasi sui campioni
Mary Elizabeth Winstead nel ruolo di...
Danny: Gli somigli troppo e pensavo fosse tuo figlio, così ho fatti fare il test del DNA. Hanno fatto 3 test, ogni vota il risultato è stato identico, lui è te. Pensavano avessi sbagliato i campioni ma non è così
Will Smith nel ruolo di...
Henry: Ma come è possibile?
Danny: È complicato ma è fattibile, servono una madre surrogata e 3 campioni.
Henry: Potendo clonare una persona, ti aspetteresti che clonassero medici o scienziati, non un serial killer.
Gemini Man  Mary Elizabeth Winstead   Inserita: 24/01/2020

Dobbiamo essere sempre i migliori. I campioni sono tali perché vogliono essere sempre i migliori e noi tutti dobbiamo assorbire questo DNA dai nostri. Quando vedrò tutta la squadra dare tutto fino all'ultimo allora potrò dire che avranno capito cosa significa essere la Juventus. Vale a dire non rilassarsi dopo aver vinto una partita. Noi non possiamo permettercelo, perché siamo la Juve. Io stesso non sono arrivato qui per grazia ricevuta. Mi sono guadagnato tutto giorno per giorno. E noi giorno per giorno dobbiamo lavorare per migliorare.
Claudio Ranieri   Inserita: 19/05/2016

Per mettermi in mostra, visto che avevo delle eccellenti doti atletiche, cominciai a partecipare a gare di atletica e di sci, che in quel periodo venivano organizzate da gruppi rionali fascisti. Quello vicino a casa mia si chiamava gruppo rionale Lucio Bazzani. Fu così che ebbi l'opportunità di conoscere la neve invernale, partecipando alle gare di fondo che venivano organizzate a Bardonecchia.
Mike Bongiorno   Inserita: 07/01/2014 Tratta da: La versione di Mike - Mondadori

Molto spesso gli atleti cercano di accontentare le persone a loro più care, l’allenatore, i genitori e scambiano l’affetto per la vittoria. Ma la vittoria, poi, non è tutto. Non è quella a darti il rispetto delle persone.
Raoul Bova   Inserita: 04/01/2014 Tratta da: Tv sorrisi e canzoni - 16/06/2012

Si trattava direttamente col presidente. Alla Juve, con Boniperti non c'era molto da discutere. Gli sedevi davanti e ti metteva sotto il naso un contratto con la cifra già scritta a matita. E allora cosa siamo qui a fare?, gli chiedevo. Dopo la vittoria del Mondiale 1982, io, Gentile e Tardelli ci litigammo per 10 milioni di lire in più che non voleva riconoscerci. Siamo campioni del mondo, dicevamo, e lui: 'Tanto alla Juve si vince, quello che non vi do adesso lo prenderete in premi'.
Paolo Rossi   

Meglio un amico con difetto che niente amici: meglio campioni con difetto che niente campioni.
Vujadin Boskov   

Per un atleta di esperienza, che sa come gestire il fisico e come tenersi sempre allenato, la gara dei Giochi si prepara in tre mesi non in un anno.
Filippo Magnini   

Chi si dopa, per me, non è un atleta.
Filippo Magnini   

I grandi allenatori e i campioni cambiano, la società è quella che conta. Il tifoso non deve pensare ad Allegri, è la Juve che devono amare. E qui c'è una società con una struttura forte, che vince da anni e continuerà a farlo. Senza un club che ti protegge e ti aiuta a lavorare in serenità, i risultati non arriveranno mai. Non si vive dei limiti del passato.
Massimiliano Allegri   

Da bambino mi sentivo creativo, e sognavo di avere qualcosa di ognuno dei grandi campioni che vedevo per poi superarlo, immaginando di poterli acquisire e rielaborare a modo mio.
Novak Djokovic   

L'Italia non mi ha dato spazio. Qui c'è una mentalità piena di invidia e di gelosie per chi con merito sale in alto. Nessuno usa il successo altrui come vanto di tutti. All'estero i campioni sono protetti e tutelati, qui gettati in pasto.
Pietro Mennea   

L’atletica è molto avanti rispetto allo sci. In atletica noi donne siamo considerate uguali agli uomini anche nelle vittorie. Per questo l’atletica leggera è bella. Ma la strada è ancora lunga.
Fiona May   Tratta da: interviste.sabellifioretti.it - 19/08/2001 

Rinnovarsi in atletica è più difficile che in altri sport.
Sara Simeoni   Tratta da: pietrogiamborino.it - 24/05/2013 

Per raggiungere risultati importanti, bisogna certamente sacrificare qualcosa e fare delle scelte, ma mi piaceva quello che stavo facendo in atletica e le rinunce non mi pesavano più di tanto.
Sara Simeoni   Tratta da: pietrogiamborino.it - 24/05/2013 

Mi sono avvicinata all'atletica leggera quando frequentavo la scuola media e provando diverse specialità, mi sono messa in linea subito con il salto in alto.
Sara Simeoni   Tratta da: pietrogiamborino.it - 24/05/2013 

È un momento di tristezza incredibile, per me che ho vissuto anni bellissimi insieme a Pietro, allenandoci fianco a fianco, sopportando gli allenamenti insieme. Ci facevamo coraggio. Erano anni in cui non avevi la possibilità di avere riferimenti o qualcuno che ti potesse dare consigli. L'atletica in quegli anni era un fai da te, ci siamo costruiti con il nostro carattere e il nostro modo di fare ed abbiamo fatto risultati importanti. Pietro è stato grandissimo. (Riferita a Pietro Mennea)
Sara Simeoni   

Da piccola ero un'atleta di ginnastica ritmica, ma a 13 anni ho dovuto smettere, in seguito a un infortunio. E, per superare questo trauma, ho sentito subito il bisogno di trovare una nuova passione da coltivare.
Giulia Gorietti   Tratta da: vanityfair.it - 12/01/2014 

Quando ero piccolina, con le giocatrici più forti cercavo di apprendere il più possibile, come con la Phipps per esempio, ma anche andando avanti con atlete come Sokolova.
Francesca Piccinini   Tratta da: vivovolley.net - 09/04/2009 

Sono uno dei pochi atleti che non si allena nemmeno con il frequenzimetro, un artigiano in mezzo a delle multinazionali.
Marco Pantani   Tratta da: Canale Youtube corbinzolu - 03/04/2012 

Se c'è una cosa che ho imparato in questi anni è che in Italia siamo molto bravi a tirare su i vincenti e tifare per loro. E al contempo siamo bravissimi a criticare quelli che invece sono in difficoltà. Dovremmo essere più fieri dei grandi campioni che abbiamo. Perché ne abbiamo.
Carolina Kostner   Tratta da: tuttosport.com - 21/01/2012 

Il tennis è lo sport in cui parli da solo. Nessun atleta parla da solo come i tennisti. I lanciatori di baseball, i golfisti, i portiere borbottano da sé, ovviamente, ma i tennisti parlano con se stessi - e si rispondono. Nella foga di un incontro, i tennisti sembrano dei pazzi per la strada, che farneticano, imprecano e dibattono accesamente con il proprio alter ego. Perché? Perché il tennis è uno sport maledettamente solitario.
André Agassi   Tratta da: Open - Einaudi 

Ho il massimo rispetto per campioni come Pelè, Maradona o Di Stefano e non voglio essere accostato a loro adesso. Ne riparleremo quando mi ritirerò.
Lionel Messi   

Il mondiale si vince o si perde per bravura, episodi, condizione psicofisica di alcuni campioni e un pizzico di fortuna.
Marcello Lippi   Tratta da: ilgiornale.it - 27/12/2013 

Un atleta in corsa è una scultura in movimento.
Edwin Moses   

Il ciclismo è come la vita, non ci sono formule matematiche quando sei davanti ad un avversario. Si tratta di saper soffrire più di lui, i più grandi campioni hanno sempre fatto la differenza col cuore.
Lance Armstrong   

L’unico rammarico che porto dietro è il fatto di non aver potuto giocare e confrontarmi con i campioni del basket d’oltreoceano. La chiamata dei New York Knicks arrivò quando ero infortunato al menisco e non me la sono sentita di rischiare questa avventura.
Dino Meneghin   Tratta da: cronacamilano.it - 17/10/2011 

Il 27 maggio del 1964 un bambino disappetente di nove anni, già in pigiama, ottenne il permesso speciale di restare sveglio davanti alla tv. Sua madre lo turlupinò: "Guarda che se non mangi neanche i tuoi campioni ce la possono fare". Ricordo ancora le dimensioni mostruose della pagnotta imbottita che mi fu messa tra le mani. Masticavo tenace con gli occhi sbarrati sullo schermo. Deglutivo a fatica ma senza fermarmi: il primo rito scaramantico, più mangiavo e meglio i nostri giocavano! Mi fermavo solo per sventolare a ogni gol la bandiera nerazzurra appoggiata sul divano. Quando capitan Picchi sollevò la coppa al cielo, in mezzo al Prater di Vienna, e i bianchi del Real Madrid apparvero infine domi, mio padre si lasciò commuovere: come avrei potuto dormire con tutta quella adrenalina nel cervello e con tutto quel pane nella pancia? Così quel bambino solitamente spedito a letto addirittura prima di Carosello, prese posto in pigiama sulla 1300 Fiat, la bandiera fuori dal finestrino. Tutti in piazza Duomo! Viva l'Inter che libera la notte dei bambini!
Gad Lerner   Tratta da: Vanity Fair - 06/03/2008 

Vorrei creare puntata dopo puntata un clima da Bar Sport di alto livello con una serie di personaggi capaci di imprimersi nella mente del pubblico come tante maschere: il milanista, l’interista, lo juventino, ma anche lo scaramantico, il pessimista e così via. L’importante è che siano tifosi sul serio, non vip annoiati in cerca di una comparsata in tv. E poi voglio parlare dello sport come di una passione vera, che riempie la vita delle persone. Mi occuperò di campioni ma anche del calcio amatoriale, il più autentico di tutti, e di storie incredibili ma vere, di cui lo sport è pieno.
Nicola Savino   

 Frasi dalla n° 1 al n° 28 di 'Campioni' su 28 Totali



Frasi PaginaInizio.com
© Frasi Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005)
Home Frasi | Per Webmaster