Chi ha inventato i pattini?
Ti trovi in » Sport

La prima apparizione dei pattini viene fatta risalire al 1743 quando furono utilizzati nel corso di un'esibizione a Londra, ma il nome del suo inventore si è perso nella storia. Tuttavia è noto che solo 17 anni più tardi, nel 1760, un musicista ed orologiaio belga che rispondeva al nome di John-Joseph Merlin, progettò quelli che possiamo considerare gli antenati dei rollerblade in quanto presentavano quattro rotelle in linea.

Il primo nome noto nella storia dei pattini è quello di John-Joseph Merlin
Il progetto primitivo di Merlin non portò però a grandi risultati, cosa che successe invece a Monsieur Petitbled che nel 1819 in Francia depositò il primo brevetto ufficiale di pattini in linea avente il suo stesso nome.
I pattini vennero infatti chiamati Petitbled ed erano particolarmente indicati per gli spostamenti rettilinei, ma non per quelli curvilinei; avevano infatti la tendenza a bloccarsi in curva.

La svolta definitiva si compì nel 1863 con l'invenzione degli “skate quad” di James Plimpton, composti da quattro ruote disposte a coppie e un perno con un cuscinetto di gomma che consentiva di curvare piegandoli di lato. Il successo fu di così grande portata che nel 1866 a Newport venne aperta la prima pista di pattinaggio.
Tuttavia, dopo Plimpton anche altri uomini studiarono e lavorarono per apportare delle migliorie ai pattini rendendone l'utilizzo più semplice e piacevole, come per esempio William Brown e Joseph Henry Hughes che crearono le moderne ruote da pattinaggio nel 1876 e Levant M. Richardson che nel 1884 brevettò l'utilizzo di cuscinetti a sfera in acciaio per raggiungere velocità maggiori con sforzi minori.

8
89%
1
11%
Condividi su Facebook
Tag: Pattini  Pattinaggio  


Domande o ricerche su Genio
Digita domanda o argomento: aerei, fiumi etc..
oppure: Come / Chi / Cosa ...


GENIO PaginaInizio.com

© Genio Paginainizio
Adv Solutions SRL  (Dal 2005) - P.IVA 01889490502
Home Genio | Cont@tti | Privacy | Segnala abusi
Genio su Facebook