×
Ultime Frasi
Frasi di Film
Frasi Celebri
Aforismi
Frasi Amore
Frasi Belle
Frasi Poster
Film Poster
Indovinelli
Rompicapo
Poesie
Proverbi
Modi di dire
Palindromi
Scioglilingua
Auguri Feste
Argomenti
Top mese
INDICI ED ELENCHI
+ Elenco Autori + Elenco Attori + Film A-Z + Film per Anno
NETWORK PaginaInizio
⚒ Servizi e strumenti ⇐  Chiudi menù
© Adv Solutions SRL (2005-2021)
Beatrice Vio: Schermitrice

Nascita: Venezia il 04/03/1997
» Età e segno
Lic.foto: Marie-Lan Nguyen - CC BY 3.0 foto modificata
Beatrice Maria Adelaide Marzia Vio, nota anche come Bebe Vio , è una schermitrice italiana, campionessa paralimpica, mondiale ed europea in carica di fioretto individuale paralimpico.  (Fonte: Wikipedia)

 📚 Nome Beatrice 
Acquista libri di Beatrice Vio
 Recenti ↓ | Più cliccate | Meglio votate
Quando vado in tv o parlo al telegiornale dico sempre che sono contenta così, che la malattia non mi ha sconfitta, eccetera. Però, quando accade un trauma del genere, non accade solo a te. Accade ai tuoi genitori, alla tua famiglia. E hai il dovere di evitare che accada. Se a casa non avessimo dato retta all'Asl, che ci diceva "tanto c’è tempo", e se dopo la vaccinazione contro la meningite A avessi fatto anche quella contro la C, non mi sarei ammalata. Qui in Veneto ad esempio le vaccinazioni non sono obbligatorie; ed è sbagliato, infatti ci sono dei focolai. Non tutti hanno un paese che ti sostiene come ha fatto Mogliano con me, non tutti hanno una famiglia forte come la mia. Altri genitori non reggono al colpo: spesso uno dei due se ne va. Quasi sempre l'uomo, il padre. I ragazzi della nostra associazione, che consente agli amputati di fare sport, sono quasi tutti figli di genitori separati. La madre è quella che resta.
Da: Corriere - 16/10/2016
Beatrice Vio  

Ho sempre saputo che avrei potuto ricominciare a fare scherma. Quando l'ho chiesto ai medici mi hanno, diciamo, sputato in un occhio. Quando l'ho chiesto a quelli delle protesi, si sono messi a ridere. Però io fin da subito ho capito che sarei riuscita a ritornare.
Beatrice Vio  

Io comunque vado avanti per la mia strada, ho tantissima gente che mi vuole bene e mi stima, che ogni giorno mi ringrazia per quello che faccio e mi sprona e mi aiuta a continuare. Sono fortunata di far parte del Comitato Paralimpico e delle Fiamme Oro, il Gruppo sportivo della Polizia, che si sono subito stretti intorno a me e si stanno impegnando a tutelarmi e proteggermi.
Da: HuffingtonPost - 22/02/2017
Beatrice Vio  

Ho un problema. Non guardo mai il punteggio dell'avversaria, penso sempre di essere in svantaggio.
Da: Repubblica - 16/09/2016
Beatrice Vio  

Le mie caratteristiche mi piacciono, io così mi sento bene, mi sento forse meglio di come mi sentivo prima. In un certo senso io devo ringraziare la malattia perché mi ha fatto scoprire tutto un nuovo mondo che è quello paralimpico e mi piace un sacco, sto scoprendo lo sport paralimpico e per me è la cosa più bella di tutte. Per me il sogno era Rio, e adesso io a Rio ci sono andata.
Beatrice Vio  

In una gara individuale sei da solo e quindi sai che sei solo tu che puoi gestire la situazione. In una gara a squadre, invece, devi riuscire proprio a "fare squadra", deve esserci un feeling particolare tra te e le tue compagne, se si rompe l'armonia è la fine! Anche se non sei in pedana mentre stanno tirando le tue compagne è come lo fossi perché la tensione e la concentrazione sono le stesse.
Beatrice Vio  

Sono delusa perché mi fanno un po' tristezza quelle persone che usano internet per insultare e denigrare gli altri, a prescindere dal motivo.
Da: HuffingtonPost - 22/02/2017
Beatrice Vio  


Carlo Ancelotti

Ayrton Senna

PaginaInizio.com
© Adv Solutions SRL (2005-2021)